FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Scoperta una "super Terra" vicino alla zona abitabile della sua stella

Gli scienziati l'hanno definita "super Terra" ed è un pianeta molto più grande del nostro: perché è importante la sua scoperta? E' possibile la vita sulla sua superficie?
29 Maggio 2022 - ore 19:15 Redatto da Redazione Meteo.it
29 Maggio 2022 - ore 19:15 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Rappresentazione artistica di una super Terra (fonte: Gabriel Pérez Díaz, SMM/IAC)

Una scoperta tanto affascinante quanto sorprendente, una super Terra rilevata grazie ai suoi movimenti quasi impercettibili.

Super Terra: quanto è grande

Si chiama Ross 508 b, ma gli astronomi l'hanno definita una super Terra, nome che questo esopianeta si è meritato per via delle sue dimensioni. Ross 508 b è infatti grande quanto 4 volte il nostro pianeta ed è stato scoperto vicino al limite della zona abitabile della sua stella, che invece si chiama Ross 508. Nel 2019 è partita una nuova indagine condotta dall'Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone mediante il telescopio Subaru alle Hawaii.

Questo è però il primo esopianeta scoperto dall'inizio dell'indagine, e pensare che la rilevazione è avvenuta quasi per caso! Sono stati i movimenti quasi impercettibili che l'astro compie a causa dell’attrazione gravitazionale esercitata dal pianeta che gli orbita intorno a essere determinanti per la sua rilevazione. Questo pianeta orbita attorno a una stella molto più piccola e debole del nostro Sole, una nana rossa situata a "soli" 36,5 anni luce di distanza da noi.

Super Terra, può esserci vita?

L'interrogativo nasce spontaneo: se è una super-Terra, è possibile che ci sia vita? Rispondere richiede dei chiarimenti: innanzitutto il pianeta, a giudicare dalle dimensioni, è molto probabile che sia di tipo terrestre o roccioso, ma per comprenderne meglio la natura occorrono ulteriori dati. Ciò che sappiamo è che il pianeta orbita intorno alla sua stella ogni 10,75 giorni e quindi potrebbe essere troppo vicino per garantire la vita. La radiazione stellare che colpisce Ross 508 b è però pari soltanto a 1,4 volte la radiazione solare che colpisce la Terra, rendendo il pianeta al limite della zona abitabile della sua stella.

Questi dati ci suggeriscono, da una prima analisi che è però da approfondire, che la vita è possibile ma è molto poco probabile che sia come quella che siamo abituati a conoscere sulla nostra Terra. La sorpresa e l'importanza della scoperta risiede nel fatto di aver individuato un pianeta così grande in orbita intorno a una stella così debole come Ross 508. Questo dato è rilevante perché incoraggia gli astronomi a insistere con questo metodo d'indagine a velocità radiale, noto anche come Doppler. In questo modo si prevede che nei prossimi anni si faranno sempre nuove scoperte.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, vortice sull'Italia ad inizio settimana: tempo instabile fino a mercoledì 26
Meteo, vortice sull'Italia ad inizio settimana: tempo instabile fino a mercoledì 26
La perturbazione darà vita ad inizio settimana ad un vortice di bassa pressione che manterrà il tempo instabile: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno ore 03:06

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154