FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Lo studio: ecco come le zanzare scelgono chi pungere

Vi siete mai chiesti come mai le zanzare prendano di mira alcune persone per pungerle? Ce lo spiega uno studio
6 Giugno 2022 - ore 09:18 Redatto da Redazione Meteo.it
6 Giugno 2022 - ore 09:18 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Perché le zanzare ci pungono? O meglio, in base a quali fattori scelgono le loro prede? Uno studio ci dà la risposta e spiega perché pungono alcune persone più di altre.

Come fanno le zanzare a individuarci?

"Perché proprio me?", se vi siete fatti almeno una volta nella vita questa domanda dopo essere stati punti da una zanzara, questo articolo fa al caso vostro. E no, non è perché siete sfortunati e non c'entrerebbe nemmeno il caso, dipende dal vostro corpo. Partiamo col dire che una zanzara femmina (i maschi non pungono) può fiutare una preda a distanza di oltre 30 metri poiché è in grado di captare il nostro odore. Ma in base a cosa è attirata da un essere umano?

Uno studio pubblicato su Nature Communications ha fornito delle risposte a questo interrogativo. L'esperimento condotto ha preso in esame il comportamento di 12.300 di zanzare della specie Aedes aegypti e ha studiato oltre 1,2 milioni di traiettorie. Da quanto è emerso, questi insetti sono attratti dall'odore della CO₂ che segnala la presenza di un mammifero, dunque si può dire che le zanzare avvertono la presenza di una preda grazie all'anidride carbonica che questa emette respirando. Non è quindi necessario che veniamo visti per essere presi di mira, le zanzare ci scelgono prima ancora di vederci e prima ancora che noi vediamo loro.

Perché le zanzare pungono proprio noi?

Ma torniamo alla domanda che ha fatto da incipit all'articolo: perché le zanzare preferiscono pungere determinate persone anziché altre? Da piccoli spesso le nostre madri ci hanno raccontato che le zanzare ci prendono di mira perché evidentemente abbiamo il sangue dolce. La motivazione appariva lusinghiera ma oggi ci sembra alquanto fantasiosa. Secondo il team di esperti che ha condotto il suddetto studio, invece, i fattori che inducono le zanzare a mordere una preda sono 3: emissione di anidride carbonica, il sudore e la temperatura della pelle.

Una maggiore emissione di CO₂ attira particolarmente gli insetti, ecco perché le donne in gravidanza, le persone in sovrappeso o molto alte sono soggetti particolarmente a rischio puntura. Queste persone inoltre producono anche molto acido lattico, altra sostanza particolarmente appetibile alle zanzare. Dunque è vero che esistono dei modi per evitare le punture di zanzare, ma certamente non possiamo smettere di attrarle poiché il nostro respiro è carico di anidride carbonica, quindi risulta davvero complicato porvi un rimedio che funzioni al cento per cento.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, ancora piogge e aria fredda nei prossimi giorni: la tendenza fino al 25 aprile
Meteo, ancora piogge e aria fredda nei prossimi giorni: la tendenza fino al 25 aprile
Via vai di perturbazioni e aria fredda: lo scenario meteo resta molto variabile almeno fino al 25 aprile. La tendenza e le zone a rischio pioggia
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Aprile ore 16:35

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154