FacebookInstagramXWhatsApp

Pesciolini d’argento in casa, cosa sono, dove si formano e come allontanarli per sempre

I pesciolini d’argento tendono a insidiarsi ovunque, compaiono in dispensa, nelle fessure del legno o tra le pagine dei libri. Come eliminare la loro fastidiosa presenza dalle nostre case? Ecco qualche consiglio
Curiosità19 Marzo 2023 - ore 08:57 Redatto da Redazione Meteo.it
Curiosità19 Marzo 2023 - ore 08:57 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

I pesciolini d'argento - o pesciolini argentati - sono insetti innocui che però possono rovinare tappezzeria, libri, carta da parati e altri oggetti. Gli ambienti domestici rappresentano il loro habitat ideale. Continua a leggere e scopri di più su questi "ospiti" indesiderati.

Cosa sono i pesciolini argentati

Il Lepisma Saccharina – meglio noto come pesciolino d’argento – è un insetto strisciante innocuo per l'uomo, che però può provocare diversi danni in casa. Si tratta di insetti simili a dei vermetti dotati di zampette e lunghe antenne. Il corpo è piatto, ricoperto di scaglie simili a squame. In prossimità della coda si diramano tre lunghe appendici. Il colore può essere blu scuro, grigio o blu con sfumature argentee.

In genere vivono in ambienti umidi,  poco illuminati e non ventilati. Trovano negli ambienti domestici il loro habitat ideale, con il giusto livello di umidità e soprattutto con abbondanza di polisaccaridi , ovvero zuccheri complessi e amidi di cui si cibano.

Queste sostanze si trovano un po’ ovunque, dalla carta da parati al legno, dalla colla alla carta, e perfino su alcuni tessuti come lino, seta e cotone. E i pesciolini argentati sono ghiotti di tutte queste cose. Tuttavia possono sopravvivere a lungo senza cibo.

Come capire se ci sono pesciolini d'argento in casa

Non è affatto raro individuarli nelle fessure delle porte e delle finestre, in cantina o all'interno di cassetti e armadi, in dispensa, sotto gli elettrodomestici o dietro la carta da parati.

Generalmente ci accorgiamo della presenza dei pesciolini d'argento in casa quando li notiamo correre lungo i muri o sul pavimento, o quando - nel peggiore dei casi - ci troviamo tra le mani un romanzo a cui tenevamo molto con le pagine "rosicchiate".

A questo punto è necessario agire, individuando la tana dei pesciolini d'argento e adottando tutte quelle misure che ci permetteranno di allontanarli definitivamente da casa. Osservare bene ogni angolo soprattutto in bagno e in cucina, facendo particolare attenzione agli scarichi. Controllare a fondo anche cantine, soffitte e seminterrati.

Questi insetti possono vivere anche 8 anni, e le femmine arrivano a deporre fino a 20 uova al giorno all'interno di anfratti protetti, per cui è necessario agire in fretta per non ritrovarsi la casa infestata da questi piccoli "vermetti" striscianti.

Come allontanare i pesciolini argentati

Abbiamo già detto che il loro habitat ideale è dato da ambienti umidi e poco illuminati, per cui la prima regola è quella di evitare queste condizioni. Oltre a dotarsi di un buon deumidificatore - che abbassi il livello di umidità - è possibile ricorrere a sostanze naturali che i pesciolini argentati non gradiscono affatto.

Tra i rimedi naturali per allontanare i pesciolini d'argento ci sono:

  • olio di menta piperita o citronella, che con il loro odore forte sono sgraditi ai pesciolini d’argento. Versarne qualche goccia lungo le fessure dei muri li terrà lontani
  • rosmarino e chiodi di garofano, due spezie utilissime non solo per la preparazione dei piatti, ma anche per tenere lontani gli insetti come i pesciolini d’argento. Metterne qualche ciocca tra le pagine dei libri preferiti aiuterà a "salvare" i romanzi a cui teniamo di più
  • foglie di alloro triturate, utili per rendere poco appetibili vestiti e libri alla lapisma saccharina
  • bucce di cetriolo triturate da collocare negli angoli più "infestati"
  • foglie di Ginko Biloba, i pesciolini d’argento odiano l'odore ed è possibile usare degli aromi o la foglia vera e propria per tenerli lontani

Oltre a queste sostanze che sicuramente riusciranno ad allontanare i pesciolini d'argento con il loro odore, è possibile anche realizzare delle vere e proprie esche che avranno invece il compito di attirarli dove vogliamo. Con dell'acqua e della farina realizzare un impasto da collocare su dei cartoncini. I nutrienti attireranno gli insetti che resteranno "incollati" nella soluzione e potranno essere così rimossi facilmente.

Anche le patate - ricche di amidi e zuccheri - possono rappresentare un'esca ideale. Dopo averle ridotte in pezzetti collocarle all'esterno e aspettare che i pesciolini argentati vengano attirati da questo pasto "goloso" finendo così per lasciare la nostra casa.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video
    Ambiente18 Luglio 2024

    Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video

    Il video eccezionale di due balene, mamma e cucciolo, che nuotano tranquille vicino alla costa nel Parco Nazionale dell’Asinara
  • Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino
    Ambiente18 Luglio 2024

    Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino

    Il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha aggredito un turista francese
  • Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta
    Ambiente18 Luglio 2024

    Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta

    Sardegna vittima di un episodio di inciviltà da parte di alcuni bagnanti sbarcati su un'isola protetta
  • Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?
    Ambiente17 Luglio 2024

    Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?

    La cenere dell'Etna sta causando problemi alla città di Catania e ai suoi abitanti. Bisogna smaltirla, ma in futuro potrebbe essere una risorsa
Ultime newsVedi tutte


Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
Tendenza20 Luglio 2024
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
La prossima settimana segnerà finalmente la fine della lunga ondata di calore che sta interessando l'Italia: rischio di temporali e forti venti.
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
Tendenza19 Luglio 2024
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
La prossima settimana le temperature torneranno su livelli più normali per la stagione senza afa opprimente. Possibili fasi instabili. La tendenza meteo
Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Tendenza18 Luglio 2024
Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Da domenica 21 luglio perturbazione al Nord con forti temporali e calo termico. Aria più fresca anche verso il Centro-sud. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Luglio ore 00:17

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154