FacebookInstagramTwitterWhatsApp

NOAA emette una allerta per la tempesta geomagnetica del 9 marzo

Una tempesta geomagnetica è in arrivo il 9 marzo 2024: lo Space Weather Prediction Center della NOAA statunitense ha diramato una allerta
7 Marzo 2024 - ore 11:03 Redatto da Redazione Meteo.it
7 Marzo 2024 - ore 11:03 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

L'americana  National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha diramato uno stato di allerta per tempesta geomagnetica di classe G1 per sabato 9 marzo 2023. Di cosa si stratta?

NOAA, allarme tempesta geomagnetica il 9 marzo

Lo Space Weather Prediction Center della NOAA, National Oceanic and Atmospheric Administration, ha comunicato per sabato 9 marzo 2024 una tempesta geomagnetica di classe G1. L'agenzia scientifica e normativa statunitense, presente all'interno del Dipartimento del commercio degli Stati Uniti d'America, si occupa di previsioni meteorologiche, monitoraggio delle condizioni oceaniche e atmosferiche, tracciamento di mappe dei mari, ma anche dello studio del clima sia negli Stati Uniti d'America che a livello planetario. Nella giornata di sabato 9 marzo 2024 è prevista una tempesta geomagnetica a basso impatto per l'effetto Russell-McPherron. Cosa è? L’effetto magnetico Russell-McPherron, è stato identificato per la prima volta nel 1973, e generalmente si verifica nei giorni vicini a solstizi ed equinozi per l'interazione tra campo magnetico terrestre e il vento solare.

Lo SWPC (Space Weather Prediction Center) della NOAA classifica le tempeste geomagnetiche a seconda della loro intensità su una scala da G1 a G5. La tempesta geomagnetica prevista per il 9 marzo 2024 è di tipo G1, quindi di bassa intensità.

Cosa sono le tempeste geomagnetiche?

Le tempeste geomagnetiche si verificano durante l'emissione di grandi quantità di particelle cariche, come elettroni e protoni che diventano vento solare. Il vento solare può viaggiare per milioni di chilometri nello spazio e, una volta entrato in contatto con il nostro pianeta, può causare problemi nella parte più esterna della magnetosfera terrestre. Si tratta per lo più di correnti elettriche, ma anche di interferenze nel campo magnetico che danno vita alla cosiddetta tempesta geomagnetica. In breve, le tempeste geomagnetiche sono disturbi temporanei nel campo magnetico terrestre causati da variazioni nel flusso di particelle cariche provenienti dal Sole.

Quali sono i rischi? Stando a quanto spiegato dall'Istituto Geologico degli Stati Uniti (USGS), durante una tempesta geomagnetica a rischio ci sono le infrastrutture tecnologiche. Prima di tutto potrebbero verificarsi problemi di comunicazione, ma problemi ci sarebbero anche per gli astronauti che si ritroverebbero sottoposti ad un maggior numero di radiazioni. Da non sottovalutare poi i problemi ai satelliti. Sul pianeta Terra, invece, durante una tempesta geomagnetica i problemi sono minori, ma non si escludono interruzioni alle reti elettriche e blackout.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, stop al caldo nei prossimi giorni: in arrivo 2 perturbazioni e aria fredda. La tendenza da lunedì 15 aprile
Meteo, stop al caldo nei prossimi giorni: in arrivo 2 perturbazioni e aria fredda. La tendenza da lunedì 15 aprile
Dopo aver portato un weekend di caldo estivo, l'anticiclone si indebolirà gradualmente dal 15 aprile: in arrivo nuove piogge e aria fredda.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Aprile ore 16:33

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154