FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo: settimana al via con forti venti e rischio nubifragi. Ecco dove

L'anticiclone è stato spazzato dalla perturbazione n.2 giunta ieri (domenica 8 gennaio) al Nord: oggi (9 gennaio) rischio temporali. Le previsioni meteo
9 Gennaio 2023 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
9 Gennaio 2023 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

L’intensa perturbazione atlantica (la n. 2 di gennaio) giunta ieri sull’Italia sta abbandonando il Nord-Ovest mentre insisterà oggi (lunedì 9 gennaio) nel resto d’Italia con piogge anche intense e temporali sulle regioni del basso Tirreno, in Sicilia e in Friuli Venezia Giulia; nevicate sulle Alpi orientali e sui rilievi di confine di Piemonte e Valle d’Aosta. Nel corso della giornata le zone a rischio di forti rovesci e temporali, con possibili nubifragi, sono il basso Lazio, la Campania, la Calabria e la Sicilia occidentale.

Martedì 10 le ultime piogge di questa perturbazione si concentreranno sulle regioni meridionali, specie in Puglia e nel basso Tirreno tra Calabria e Sicilia, mentre il calo termico darà luogo a deboli nevicate sull’Appennino centro-meridionale. Inizialmente infatti il clima resta mite per il periodo per effetto di intensi e miti di venti di Libeccio sostituiti però, tra stasera e domani, da più freddi venti di Maestrale, con le temperature che al Centro-Sud si riporteranno temporaneamente su valori in linea con le medie stagionali. Un’altra perturbazione (la numero 3 di gennaio), dagli effetti più scarsi, potrebbe attraversare rapidamente l’Italia tra la fine di mercoledì 11 e giovedì 12 gennaio. Nei giorni successivi l’attuale tendenza sembra evidenziare il ritorno dell’anticiclone e del tempo stabile.

Le previsioni meteo per lunedì 9 gennaio

Deciso miglioramento al Nord-Ovest dove tenderà a rasserenare entro il pomeriggio, con forti venti in montagna. Molte nuvole nel resto d’Italia, ma con delle graduali schiarite da metà giornata in Emilia occidentale, alta Toscana, coste centrali adriatiche e Sardegna; precipitazioni al Nord-Est e in gran parte del Centro-Sud, con piogge anche intense e forti temporali su Lazio, Campania, Calabria e ovest Sicilia. Neve sulle Alpi Orientali da 800-1000 metri.

Temperature in rialzo al Nord-Ovest, in calo altrove, ma ancora oltre la norma. Venti molto forti occidentali o di Libeccio su tutti i mari, in rotazione da Maestrale a iniziare da Sardegna e Tirreno; ventoso anche sulle Alpi del Nord-Ovest.

Le previsioni meteo per martedì 11 gennaio

Tempo instabile con nubi e piogge sparse su Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e nord della Sicilia; quota neve sui rilievi sui rilievi intorno a 1000-1200 metri; fenomeni in esaurimento entro sera. Un po’ di nubi sparse in Sardegna e settori alpini di confine. Nel resto d’Italia tempo soleggiato con un cielo sereno o al più leggermente velato da nubi alte e sottili.

Temperature oltre le medie stagionali su pianure e coste del Nord; in calo su Alpi e Centro-Sud con valori che tornano nella norma. Venti tesi o forti di Maestrale su Mar Ligure, Tirreno, Adriatico centrale, al Sud e nelle Isole maggiori. Poco mosso l’Adriatico più settentrionale, molto mossi i restanti bacini fino ad agitati quelli meridionali.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: stop al freddo nel weekend, ma arriva ancora qualche pioggia. La tendenza da sabato 27 aprile
Meteo: stop al freddo nel weekend, ma arriva ancora qualche pioggia. La tendenza da sabato 27 aprile
Gli aggiornamenti meteo confermano che già dal 25 aprile si attenua l'afflusso di aria fredda, con temperature anche oltre la norma nel weekend
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile ore 22:09

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154