FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo: settimana al via con forti venti e rischio nubifragi. Ecco dove

L'anticiclone è stato spazzato dalla perturbazione n.2 giunta ieri (domenica 8 gennaio) al Nord: oggi (9 gennaio) rischio temporali. Le previsioni meteo
{icon.url}9 Gennaio 2023 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
9 Gennaio 2023 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it

L’intensa perturbazione atlantica (la n. 2 di gennaio) giunta ieri sull’Italia sta abbandonando il Nord-Ovest mentre insisterà oggi (lunedì 9 gennaio) nel resto d’Italia con piogge anche intense e temporali sulle regioni del basso Tirreno, in Sicilia e in Friuli Venezia Giulia; nevicate sulle Alpi orientali e sui rilievi di confine di Piemonte e Valle d’Aosta. Nel corso della giornata le zone a rischio di forti rovesci e temporali, con possibili nubifragi, sono il basso Lazio, la Campania, la Calabria e la Sicilia occidentale.

Martedì 10 le ultime piogge di questa perturbazione si concentreranno sulle regioni meridionali, specie in Puglia e nel basso Tirreno tra Calabria e Sicilia, mentre il calo termico darà luogo a deboli nevicate sull’Appennino centro-meridionale. Inizialmente infatti il clima resta mite per il periodo per effetto di intensi e miti di venti di Libeccio sostituiti però, tra stasera e domani, da più freddi venti di Maestrale, con le temperature che al Centro-Sud si riporteranno temporaneamente su valori in linea con le medie stagionali. Un’altra perturbazione (la numero 3 di gennaio), dagli effetti più scarsi, potrebbe attraversare rapidamente l’Italia tra la fine di mercoledì 11 e giovedì 12 gennaio. Nei giorni successivi l’attuale tendenza sembra evidenziare il ritorno dell’anticiclone e del tempo stabile.

Le previsioni meteo per lunedì 9 gennaio

Deciso miglioramento al Nord-Ovest dove tenderà a rasserenare entro il pomeriggio, con forti venti in montagna. Molte nuvole nel resto d’Italia, ma con delle graduali schiarite da metà giornata in Emilia occidentale, alta Toscana, coste centrali adriatiche e Sardegna; precipitazioni al Nord-Est e in gran parte del Centro-Sud, con piogge anche intense e forti temporali su Lazio, Campania, Calabria e ovest Sicilia. Neve sulle Alpi Orientali da 800-1000 metri.

Temperature in rialzo al Nord-Ovest, in calo altrove, ma ancora oltre la norma. Venti molto forti occidentali o di Libeccio su tutti i mari, in rotazione da Maestrale a iniziare da Sardegna e Tirreno; ventoso anche sulle Alpi del Nord-Ovest.

Le previsioni meteo per martedì 11 gennaio

Tempo instabile con nubi e piogge sparse su Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e nord della Sicilia; quota neve sui rilievi sui rilievi intorno a 1000-1200 metri; fenomeni in esaurimento entro sera. Un po’ di nubi sparse in Sardegna e settori alpini di confine. Nel resto d’Italia tempo soleggiato con un cielo sereno o al più leggermente velato da nubi alte e sottili.

Temperature oltre le medie stagionali su pianure e coste del Nord; in calo su Alpi e Centro-Sud con valori che tornano nella norma. Venti tesi o forti di Maestrale su Mar Ligure, Tirreno, Adriatico centrale, al Sud e nelle Isole maggiori. Poco mosso l’Adriatico più settentrionale, molto mossi i restanti bacini fino ad agitati quelli meridionali.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 06:32
Notizie
TendenzaMeteo, weekend del 4-5 febbraio con l'alta pressione ma il freddo potrebbe tornare
Meteo, weekend del 4-5 febbraio con l'alta pressione ma il freddo potrebbe tornare
Da domenica 5 probabile calo termico: all'inizio della prossima settimana possibile afflusso di aria fredda con formazione di una circolazione di bassa pressione al Sud
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Febbraio ore 10:14

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154