FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, sabato 25 novembre con raffiche di tempesta e prima neve sull'Appennino

Passaggio della perturbazione n 11 al Centro-Sud. Il fenomeno più critico è il vento con raffiche che potranno raggiungere intensità di tempesta, intorno ai 100 km/h
25 Novembre 2023 - ore 10:16 Redatto da Redazione Meteo.it
25 Novembre 2023 - ore 10:16 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

In questo finale di novembre l’inverno busserà in più occasioni alle porte dell’Europa, con un cambio radicale della circolazione atmosferica, favorevole all’ingresso di masse d’aria fredda di origine artica. La prima irruzione artica nel Mediterraneo centrale e sull’Italia, in questo fine settimana, avviene con il passaggio della perturbazione numero 11, attiva sabato 25 novembre sulle regioni del Centro-Sud, dove si concentreranno i maggiori effetti in termini di precipitazioni, con la comparsa della prima neve della stagione in Appennino anche a quote collinari.

Il fenomeno più critico però è il vento che accompagna questa perturbazione, con raffiche che potranno raggiungere intensità di tempesta, intorno ai 100 km/h, accentuando la sensazione di freddo, mentre le temperature subiranno un tracollo, con valori anche al di sotto la media stagionale.

Nel corso del weekend, dunque, vivremo un primo assaggio d’inverno e, tra domenica e lunedì, saranno possibili le prime gelate notturne significative in pianura al Centro-Nord. La tendenza per la prossima settimana resta ancora incerta: al momento si profila l’arrivo di altre due perturbazioni.

Le previsioni meteo per sabato 25 novembre

Tempo instabile sul medio Adriatico e al Sud, con piogge, rovesci e locali temporali. Quota neve in progressivo calo nell’Appennino centrale fino a 500-700 metri nel pomeriggio, entro sera fino a quote collinari (500-600 m) anche al Sud. Piogge sparse in Sicilia. Tempo in prevalenza soleggiato nel resto del Paese, ma con nubi e deboli nevicate sulle Alpi di confine.

Giornata ventosa, con venti di Bora e Foehn a tratti ancora intensi al Nord e in deciso rinforzo al Centro-Sud e Isole, con raffiche di tempesta e mari da molto mossi ad agitati, con rischio di mareggiate. Temperature in calo ovunque, anche di 6-8 gradi.

Le previsioni meteo per domenica 26 novembre

Nella notte e al mattino residue precipitazioni lungo le coste di Molise e Puglia, e tra Calabria meridionale e nordest della Sicilia; ultimi fiocchi di neve nel nord dell’Alto Adige, ma con tendenza ad un generale miglioramento. Altrove cielo sereno o poco nuvoloso, salvo un po’ di nuvole sulla Sardegna e, dal pomeriggio, anche su Sicilia, alta Toscana e Liguria.

Temperature minime in sensibile calo ovunque, anche sotto lo zero all’alba in pianura al Nord e nelle zone interne del Centro; massime in ulteriore diminuzione in Calabria e nelle Isole, in lieve diminuzione nelle altre regioni. Venti e moto ondoso in attenuazione, ma ancora forti di Maestrale nelle Isole e sul mar Ionio

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Aprile ore 17:43

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154