FacebookInstagramTwitterMessanger

Maltempo, forti piogge: esonda il torrente Re. Niardo e Braone travolti da acqua e fango | Foto

Dopo l'esondazione del torrente Re, i comuni di Niardo e Braone sono stati travolti da acqua e fango. Si contano ingenti danni e 100 sfollati nel Bresciano a causa del maltempo che ha colpito, nelle ultime ore, il Nord d'Italia
{icon.url}28 Luglio 2022 - ore 11:59 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
28 Luglio 2022 - ore 11:59 Redatto da Redazione Meteo.it
Foto da Twitter

A causa del forte maltempo e della pioggia battente è esondato, nel Bresciano, il torrente Re e i comuni di Niardo e Braone sono stati travolti da acqua e fango. Ecco i dettagli di quanto accaduto nelle ultime ore.

Maltempo nel Bresciano: 100 sfollati dopo l'esondazione del Re

La forte pioggia che nella notte si è abbattuta sulla Vallecamonica, nel Bresciano, ha provocato l'esondazione del torrente Re. Per via del forte maltempo 100 persone sono state evacuate dai comuni di Braone e Niardo. La forza dell'acqua del torrente, oltre ad invadere strade e case, ha trascinato anche grossi massi dalla montagna.  

Nella stessa zona si registrano tre feriti non gravi. Tanti i danni. A causa di detriti caduti, ad esempio, la strada statale 42 del Tonale e della Mendola è stata provvisoriamente chiusa dal km 87,700 al km 96,00 da Breno a Capo di Ponte, in provincia di Brescia. Le squadre dell'Anas e le Forze dell'Ordine stanno lavorando per la pulizia e la messa in sicurezza del piano viabile e ma anche per la gestione della viabilità. Inagibile anche la ferrovia per i collegamenti via treno. La Protezione Civile ha allestito due centri di raccolta della popolazione a Ceto e Breno.

Non appena saranno terminati i lavori per mettere in sicurezza tutta la popolazione e ripristinare la viabilità si passerà alla conta dei danni. Ad una prima vista appaiono comunque ingenti visto che sono state travolte da acqua e fango abitazioni civili, la ferrovia, le strade e diverse attività commerciali.

Maltempo anche al Centro: Marche e Abruzzo sotto la grandine

Nel pomeriggio di ieri, 27 luglio 2022, il maltempo ha colpito anche le regioni del Centro. Pioggia, grandine e vento hanno investito Marche e Abruzzo. Ad essere interessate, in particolare, sono state Ancona e le province di Macerata ed Ascoli Piceno oltre a quella di Teramo.

Nel capoluogo marchigiano è intervenuto il ​​nucleo nautico dei vigili del fuoco, con i gommoni. A Macerata, pioggia e grandine hanno trasformato diverse strade in fiumi in piena. Chicchi di grandine grandi come noci hanno danneggiato diverse auto ad Ascoli mentre a Folignano è crollato in strada il lucernaio in plexiglass di una scuola, all'interno erano presenti alcuni operatori che si sono rifugiati nell'antibagno.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:08
Notizie
TendenzaMeteo, 2 perturbazioni sull'Italia entro lunedì 10 ottobre: ecco dove arriva la pioggia
Meteo, 2 perturbazioni sull'Italia entro lunedì 10 ottobre: ecco dove arriva la pioggia
Dopo la lunga ottobrata segnata da sole e caldo anomalo, per l'Italia si profila una svolta meteo: due perturbazioni avanzano verso il Paese. La tendenza
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 08 Ottobre ore 00:33

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154