FacebookInstagramXWhatsApp

Livelli di ammoniaca nell’aria quattro volte più alti nelle regioni agricole

L’allarme per la nostra salute arriva da uno studio appena pubblicato. L’80% dell’ammoniaca nell’aria proviene dall’agricoltura. Pericoli dalle interazioni con le emissioni da traffico
Ambiente11 Marzo 2024 - ore 17:30 Redatto da Redazione Meteo.it
Ambiente11 Marzo 2024 - ore 17:30 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

L’80% dell’ammoniaca che ritroviamo nell’aria e che forma molecole particolarmente inquinanti in combinazioni con le emissioni da traffico viene prodotta dall’agricoltura, con livelli della sostanza allo stato gassoso nelle aree vicine quattro volte più alti della media.

A rivelarlo è uno studio appena pubblicato, riportato dal quotidiano britannico The Guardian ed effettuato analizzando i dati di 69 località europee di Italia, Regno Unito, Finlandia, Francia e Spagna.

Ammoniaca da fertilizzanti e allevamenti

“Le emissioni di ammoniaca devastano piante selvatiche, licheni e funghi nei prati, le foreste e altri habitat”, spiega Jenny Hawley dell’organizzazione Plantlife, coinvolta nella ricerca. E ci sono danni anche per la nostra salute.

Studi precedenti hanno già riscontrato un aumento dell'asma nei bambini nelle regioni agricole (in particolare quelle con allevamenti intensivi di maiali) con più alte concentrazioni di ammoniaca nell’aria. Gli impatti più rilevanti per la salute umana ci sarebbero quando questa fa reazione con l’inquinamento atmosferico da traffico industriale.

Più dell’80% arriva nell’aria dall’agricoltura, soprattutto per l’uso di fertilizzanti e per i rifiuti dell’allevamento, ma si ritrova poi anche in città. Vicino alle strade più trafficate aumenta del 40%.

Sintetizza Katie Wyer dell’University College Dublin: “La produzione di cibo non può più essere a danno della nostra possibilità di respirare”.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video
    Ambiente18 Luglio 2024

    Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video

    Il video eccezionale di due balene, mamma e cucciolo, che nuotano tranquille vicino alla costa nel Parco Nazionale dell’Asinara
  • Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino
    Ambiente18 Luglio 2024

    Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino

    Il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha aggredito un turista francese
  • Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta
    Ambiente18 Luglio 2024

    Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta

    Sardegna vittima di un episodio di inciviltà da parte di alcuni bagnanti sbarcati su un'isola protetta
  • Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?
    Ambiente17 Luglio 2024

    Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?

    La cenere dell'Etna sta causando problemi alla città di Catania e ai suoi abitanti. Bisogna smaltirla, ma in futuro potrebbe essere una risorsa
Ultime newsVedi tutte


Meteo, ultimo weekend di luglio sotto l'anticiclone: caldo intenso da domenica 28
Tendenza23 Luglio 2024
Meteo, ultimo weekend di luglio sotto l'anticiclone: caldo intenso da domenica 28
L'alta pressione torna sull'Italia: sole e caldo insisteranno almeno fino alla fine del mese di luglio. La tendenza meteo
Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Tendenza22 Luglio 2024
Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Le temperature torneranno ad aumentare gradualmente: da domenica 28, in particolare, il caldo diventerà di nuovo intenso e insistente
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
Tendenza21 Luglio 2024
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
A metà settimana il caldo rientrerà nei ranghi con valori estivi ma senza eccessi. Nell'ultima parte di settimana possibile una nuova fase calda.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Luglio ore 18:54

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154