FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Inverno astronomico e inverno meteorologico, perché non coincidono?

Quando inizia l'inverno, il 1° o il 22 dicembre? Entrambe le risposte sono corrette, dipende dalla disciplina che si prende in esame. Esistono infatti inverno meteorologico e inverno astronomico, ma quale differenza c'è tra i due?
27 Novembre 2023 - ore 15:39 Redatto da Redazione Meteo.it
27 Novembre 2023 - ore 15:39 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il freddo pungente arrivato nel nostro Paese negli ultimi giorni ci ricorda che siamo ormai prossimi alla stagione invernale. Tra pochi giorni inizierà infatti l'inverno meteorologico, da non confondere con l'inverno astronomico. Proprio così, perché in realtà vi sono due date diverse che segnano l'inizio dei due "inverni".

Inverno meteorologico al via il 1° dicembre

Nell'emisfero boreale i mesi più freddi dell'anno sono dicembre, gennaio e febbraio, ed è proprio questo trimestre che segna - da un punto di vista climatico -  l'inverno meteorologico. Questo particolare periodo dell'anno inizia sempre il 1° dicembre e termina il 28 o il 29 febbraio (in caso di anno bisestile). Al contrario delle stagioni astronomiche infatti, quelle meteorologiche "abbracciano" mesi interi e non spezzati.

Inverno meteorologico e inverno astronomico, quali differenze?

Abbiamo già detto che l'inverno meteorologico inizia il 1° dicembre e si conclude l'ultimo giorno di febbraio. Ciò è legato alla scelta dei meteorologi - sulla quale non c'è alcuna base scientifica ma una convenzione basata sul calendario gregoriano - di utilizzare trimestri interi che coincidono con l'inizio e la fine del mese per "segnare" le varie stagioni dell'anno. Statisticamente infatti le temperature più rigide vengono rilevate proprio nel trimestre dicembre/febbraio.

La data di inizio inverno astronomico ha invece una motivazione scientifica ben precisa, che deriva dal fatto che - in corrispondenza del solstizio d'inverno - il Sole si trova alla sua massima distanza al di sotto dell'equatore celeste. Da quel momento in poi la nostra stella comincia la sua risalita verso l'equatore, e le giornate inizieranno ad allungarsi fino al solstizio estivo di giugno. Come è facile intuire l'inizio dell'inverno astronomico - essendo legato al solstizio invernale - non ha una data fissa, sebbene sia generalmente compreso tra il 21 e il 22 dicembre.

Quindi - se il 1° dicembre daremo il benvenuto all'inverno meteorologico - per entrare nella stagione astronomica dovremmo attendere il solstizio d'inverno 2023, previsto il prossimo 22 dicembre alle 4.27 del mattino.

Indipendentemente dalla disciplina che si prende in esame - e che può segnare l'inizio dell'inverno il 1° o il 22 dicembre - vento forte, maltempo e neve degli ultimi giorni non lasciano dubbi e ci ricordano che la stagione più fredda dell'anno è ormai alle porte.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, dal weekend del 24-25 febbraio aria più fredda: la tendenza
Meteo, dal weekend del 24-25 febbraio aria più fredda: la tendenza
Temperature in calo dopo l'estrema mitezza di questi giorni: i valori tornano nelle medie. Piogge in diverse regioni con fenomeni intensi. Le tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Febbraio ore 01:38

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154