FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Gelicidio, caratteristiche ed effetti di un fenomeno meteorologico tipicamente invernale

Cos'è il gelicidio e come si verifica? Ecco la spiegazione del fenomeno atmosferico che ricopre di ghiaccio le strade
3 Dicembre 2023 - ore 16:37 Redatto da Redazione Meteo.it
3 Dicembre 2023 - ore 16:37 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il gelicidio - conosciuto anche con il termine "pioggia congelantesi" - è un fenomeno meteorologico abbastanza raro, ma che può avere effetti devastanti a causa dello strato di ghiaccio - definito vetrone - che può formarsi sulle strade, sui tetti delle automobili e sugli alberi.

Caratteristiche del gelicidio

Come si forma il gelicidio? L'inizio del fenomeno avviene ad alta quota, dove la precipitazione parte in forma nevosa. I fiocchi, cadendo, incontrano masse d'aria più caldi fino a trovarsi in un ambiente in cui la temperatura supera gli zero gradi. A quel punto inizia la sua fusione in gocce di pioggia. Se queste ultime - cadendo al suolo - trovano un ambiente sotto zero, non avranno tempo per ritrasformarsi in neve e assumeranno invece l'aspetto di una superficie solidificata e sdrucciolevole, pericolosa sia per la circolazione stradale che per i pedoni.

Il fenomeno prende il nome di gelicidio - freezing rain in inglese - e da origine a una situazione in cui ciò che vediamo cadere sarà pioggia, anche se le temperature sono sottozero, mentre l'acqua caduta al suolo formerà uno strato di ghiaccio più o meno consistente chiamato vetrone. Questa particolare situazione può rivelarsi particolarmente pericolosa per la circolazione stradale - a causa della scarsa aderenza degli pneumatici sull'asfalto - e per i pedoni.

Anche se le immagini del fenomeno possono apparire suggestive e affascinanti, spostarsi su un suolo colpito da gelicidio a piedi o in macchina può rivelarsi estremamente pericoloso. Sebbene sia noto anche con il nome di "ghiaccio nero" il gelicidio da luogo a uno strato di ghiaccio invisibile, che può portare a sottovalutare la situazione e mettersi alla guida su una strada che non è assolutamente in grado di garantire sufficiente aderenza degli pneumatici all'asfalto.

Gelicidio, quali sono le zone più a rischio

Le forti inversioni termiche prossime al suolo - che in inverno possono causare fenomeni di gelicidio - sono particolarmente pronunciate nelle vaste pianure e sulle conche del fondovalle.

Il gelicidio è un fenomeno abbastanza raro, che può verificarsi più frequentemente nelle aree in cui le inversioni termiche sono agevolate, e le sacche fredde possono rimanere incastrate nei bassi strati. Tra queste vi sono le ampie vallate alpine e appenniniche in generale. Più raramente possiamo assistere a episodi di gelicidio  in Pianura Padana e sulle pianure interne del Centro.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Aprile ore 17:38

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154