FacebookInstagramTwitterMessanger

Fotovoltaico, quanta verità c'è in alcune credenze? 4 miti da sfatare

Pannelli fotovoltaici brutti, funzionanti a intermittenza e poco performanti. Quanti miti da sfatare bloccano il passaggio alle energie rinnovabili e pulite?
{icon.url}10 Ottobre 2022 - ore 12:30 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
10 Ottobre 2022 - ore 12:30 Redatto da Redazione Meteo.it

Il passaggio alle fonti rinnovabili è spesso ostacolato da alcune credenze popolari, che rischiano di tenerci "intrappolati" all'energia fossile. Quante volte abbiamo sentito dire che i pannelli fotovoltaici hanno costi elevatissimi e non assicurano un'energia costante, ma funzionano piuttosto a intermittenza? Ecco 4 miti da sfatare sui pannelli fotovoltaici per fare una scelta consapevole.

Pannelli solari ok, ma solo quando c'è il sole

Una delle credenze più diffuse ed errate vuole che i pannelli fotovoltaici funzionino solo quando splende il sole. In realtà ogni impianto fotovoltaico dispone di sistemi di accumulo e, se è vero che per un'ottimizzazione nella produzione di energia è sempre consigliato installare l'impianto in aree particolarmente soleggiate, è pur vero che l'energia pulita prodotta dal sole viene immagazzinata e rilasciata nelle ore notturne e nelle giornate nuvolose.

Ovviamente è importante scegliere un'installazione pannelli solari ad hoc per consentire loro di accumulare energia sufficiente a coprire le ore in cui la produzione è pressoché nulla, ed è per questo che si tende sempre a prediligere un orientamento a sud e un'inclinazione di 25/35°, che consente l'esposizione alla luce solare per il maggior numero possibile di ore giornaliere.

Costi altissimi, gli impianti fotovoltaici sono anti-economici

L'installazione dei pannelli solari prevede costi altissimi, che richiedono molti anni per ammortizzare il costo dell'intervento con il risparmio in bolletta che consentono di avere: è un'altra delle credenze tra le più diffuse, e come nel caso precedente,  infondata.

Il caro bollette di questi ultimi mesi ci ha portato a sostenere costi energetici altissimi e l'energia prodotta dai pannelli solari può di fatto azzerare i consumi in bolletta. Oltre a questo è importante considerare che i costi per la realizzazione di un impianto fotovoltaico domestico sono praticamente dimezzati rispetto a 10 anni fa. Se ai suoi esordi un impianto necessario per fornire 3 kW costava più di 20.000 euro, oggi è possibile realizzarlo con una spesa che solitamente si aggira sui 10.000 euro prezzo chiavi in mano.

Se a questo aggiungiamo il fatto che si tratta di interventi che danno diritto a incentivi fiscali, e che più della metà della spesa sostenuta può essere recuperata attraverso le detrazioni fiscali concesse dal Governo, ecco che quei costi "altissimi" diventano una fonte di sicuro risparmio.

Solo il 20% della luce solare si trasforma in energia

Molti pensano che solo 1/5 della luce solare possa davvero diventare energia utilizzabile per illuminare le nostre stanze, permettere ai nostri elettrodomestici di fare il loro lavoro, accendere lo schermo di computer e tv.

Questa credenza nasce dal fatto che spesso sentiamo parlare di efficienza dei pannelli fotovoltaici, che di fatto oggi sono in grado di convertire mediamente il 20% della luce solare ricevuta in energia utilizzabile. Premesso che vi sono pannelli più performanti che possono anche raggiungere il 23%, ci teniamo a precisare che in realtà - come specificato da Office of Energy Efficiency & Reneawable Energy, l'ufficio interno del Dipartimento Energia USA - la quantità di energia contenuta nei raggi solari che splendono per un'ora e mezzo è sufficiente a coprire il consumo annuo mondiale.

La tecnologia sta andando avanti, ma anche con quella attuale appare perciò evidente che l'energia prodotta è sufficiente a soddisfare le esigenze di un'intera famiglia.

I pannelli solari sono antiestetici

Brutti, antiestetici, i pannelli solari non convincono molte persone, che li vedono come oggetti "colpevoli" di deturpare l'ambiente. Fermo restando che l'installazione pannelli solari dovrebbe scaturire da motivi economici e dal desiderio di fare una scelta sostenibile, ci teniamo a precisare che non "deturpano" l'ambiente, ma anzi lo salvaguardano.

Tuttavia, proprio per venire incontro alle esigenze estetiche, oggi sono molte le aziende che producono pannelli solari bianchi o colorati, in grado di integrarsi meglio nell'ambiente, arrivando a sperimentare anche i più versatili pannelli da balcone, sicuramente meno efficienti ma capaci di dare una mano nel contenimento dei costi in bolletta.

Qualche certezza sui pannelli solari

Dopo aver visto i 4 miti più diffusi (e da sfatare) sui pannelli solari, vogliamo adesso dirvi quali sono le certezze che li riguardano.

In primo luogo consentono di avere energia pulita da fonti rinnovabili, caratteristica che li rende particolarmente importanti per contrastare quel cambiamento climatico in atto che ha fatto registrare negli ultimi mesi caldo estremo prima e allagamenti poi.

Si tratta di energia a costo zero, che può consentirci di tagliare i costi in bolletta, ridando così respiro alle famiglie italiane, e aiutarci ad accelerare la corsa verso l'indipendenza energetica dalla Russia.

Installare pannelli fotovoltaici non richiede un investimento esorbitanti e può essere in parte finanziato da numerosi benefici fiscali disponibili tra gli incentivi 2022 fotovoltaico.

Scegliere energie rinnovabili oggi ci aiuterebbe ad arrivare preparati al traguardo europeo che vorrebbe tutti gli edifici provvisti di pannelli solari entro il 2030. "Un piano ambizioso ma fattibile", ha dichiarato la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen. Fattibile, a patto che vengano sfatati i falsi miti che oggi non fanno altro che spianare la strada alle fonti di energia fossile, come quelli appena analizzati. Le rinnovabili non sono il futuro, ma possono e devono essere il presente, e questo sarà possibile solo con l'impegno di tutti.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 13:02
Notizie
TendenzaMeteo: Ponte dell'Immacolata tra clima mite, piogge intense e neve. La tendenza
Meteo: Ponte dell'Immacolata tra clima mite, piogge intense e neve. La tendenza
Giovedì 8 dicembre tempo perlopiù stabile mentre dal pomeriggio e nella giornata di venerdì 9 un peggioramento interesserà il Centro-Nord: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Dicembre ore 15:38

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154