FacebookInstagramTwitterWhatsApp

È stato il febbraio più caldo mai registrato. Nono mese consecutivo da record

Sono purtroppo molti, quanto a riscaldamento globale, i record del mese appena passato. Lo conferma il programma europeo Copernicus. Preoccupa anche un primo sforamento di una soglia simbolo
7 Marzo 2024 - ore 17:25 Redatto da Redazione Meteo.it
7 Marzo 2024 - ore 17:25 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Abbiamo appena passato il febbraio più caldo mai registrato a livello globale. Ne avevamo avuto più di un’idea, ora arriva la conferma ufficiale di Copernicus, il programma di osservazione della Terra dell'Unione europea. Siamo così al nono mese consecutivo, da giugno 2023, di temperature massime storiche in tutto il pianeta.

E purtroppo non sono i soli record preoccupanti che ci mettono di fronte al cambiamento climatico. Anche le temperature della superficie del mare hanno toccato livelli mai visti. In particolare nella prima metà di febbraio si sono registrate sul pianeta temperature giornaliere "eccezionalmente elevate".

Oltre la soglia degli accordi di Parigi sul clima

Copernicus Climate Change Service (C3S) precisa che il mese di febbraio appena concluso ha raggiunto 1,77 gradi centigradi in più rispetto alla stima mensile per l’era preindustriale. Il primato precedente, in questo, risaliva al 2016, con 0,12° di crescita minore. L’aumento medio degli 12 mesi rispetto all’era preindustriale arriva così a +1,56°.

Siamo dunque oltre la soglia critica di più un grado e mezzo. Negli accordi di Parigi del 2015, duecento Stati del mondo si erano impegnati a non superarla per evitare alcuni degli effetti più drammatici del riscaldamento globale. L’impegno riguardava la media dei successivi 20 anni: se questo livello non è stato dunque ancora oltrepassato come media a lungo termine, l'essere già oltre nell'ultimo anno ha comunque un impatto forte.  

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Aprile ore 17:13

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154