FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Eventi astronomici luglio 2023: meteore, congiunzioni e la prima Superluna dell'anno

Stelle cadenti, congiunzioni e la prima Superluna 2023: luglio si presenta ricco di appuntamenti da non perdere
23 Giugno 2023 - ore 11:49 Redatto da Redazione Meteo.it
23 Giugno 2023 - ore 11:49 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il mese che sta per iniziare è particolarmente ricco di eventi astronomici. Nelle prossime settimane potremmo infatti assistere ad affascinanti congiunzioni planetarie, piogge di stelle cadenti e - per gli appassionati di spettacoli celesti - la prima Superluna 2023. Scopriamo quali sono le date da segnare sul calendario per non perdere nessun evento.

Principali eventi astronomici di luglio

Il mese di luglio si apre con un appuntamento imperdibile con la volta celeste, che vedrà splendere nel cielo la prima Superluna del 2023. La Luna Piena del Cervo - o Buck Moon - è pronta a regalarci uno spettacolo mozzafiato, e siamo sicuri che saranno in molti a non volerlo perdere.

Il mese prosegue poi con diverse congiunzioni, e ad aprire la porta ai tanti "baci" spaziali che ci attendono sarà il nostro satellite, che l'11 luglio danzerà con Giove. Qualche giorno dopo - e più precisamente il 20 luglio - lo ritroveremo in una romantica effusione con Venere, mentre  a regalarci l'ultima congiunzione del mese - prevista per il 27 luglio - sarà ancora il secondo Pianeta del Sistema Solare, che dopo aver salutato la Luna si dirigerà verso Mercurio.

A fare da cornice ai tanti appuntamenti ci saranno poi le Delta Aquaridi del Sud, uno sciame meteorico che ci farà compagnia per tutta la seconda parte del mese, creando spettacolari cornici con le sue piogge di stelle cadenti ai tanti appuntamenti serale del mese, e raggiungendo il picco attorno al 30 luglio. Gli ingredienti per un mese ricco sotto il profilo delle osservazioni ci sono dunque tutti: scopriamoli in dettaglio.

Superluna del Cervo 2023, quando splenderà nel cielo di luglio?

La prima Superluna dell'anno si verificherà il 3 luglio alle 11.39 GMT (13.39 ora italiana). Il nostro satellite si troverà in fase di piena a una distanza di 361.934 km dal perigeo e - secondo quanto stabilito dall'astrologo Richard Nolle nel 1979 - avrà tutte le caratteristiche per fregiarsi del titolo di Superluna.

Più il nostro satellite naturale si avvicina alla Terra, più grande e luminoso appare nella volta celeste, anche se purtroppo nella fase di piena non sarà visibile, a causa della luce solare. Per poterla ammirare dovremmo attendere il tramonto, quando la Luna Piena del Cervo sorgerà all'orizzonte.

La Luna "danza" con Giove e "bacia" Venere nel cielo di luglio

Doppia effusione per il nostro satellite naturale, che prima incontrerà il gigante gassoso e poi si lascerà andare a un suggestivo "bacio" spaziale con Venere. Per ammirare la congiunzione Luna-Giove sarà necessario puntare gli occhi al cielo l'11 luglio, alle 21.18 GMT (23.18 ora italiana). L'incontro avverrà nella Costellazione dell'Ariete e per poter godere appieno dello spettacolo consigliamo di optare per un binocolo o - in alternativa - dedicarsi all'osservazione a occhio nudo. Il nostro satellite e il gigante del sistema solare si troveranno infatti a una distanza apparente di 2°13', troppa per poterli vedere insieme usando un telescopio.

Una decina di giorni dopo - e più precisamente il 20 luglio alle 08.38 GMT (10.38 ora italiana) sarà Venere a "danzare" con la Luna nella costellazione del Leone. La distanza apparente tra i due corpi celesti è di 7°51' e anche in questo caso è consigliabile ricorrere a un binocolo o condurre l'osservazione a occhio nudo.

Luna Nuova di luglio

Il nostro satellite naturale si troverà tra la Terra ed il Sole il 17 luglio alle 20.32 ora italiana. A quell'ora il lato illuminato sarà rivolto verso la nostra stella, e sarà il momento migliore per le osservazioni, in quanto il bagliore della Luna non interferirà in alcun modo.

"Bacio" spaziale Venere-Mercurio, uno spettacolo da non perdere

Il 27 luglio alle 11.00 GMT (13.00 ora italiana) Venere sarà in congiunzione con Mercurio nella Costellazione del Leone. I due pianeti saranno abbastanza vicini da rendere possibile la loro osservazione attraverso un telescopio, ma potranno essere visti anche usando un binocolo o addirittura a occhio nudo.

Le stelle cadenti di luglio si preparano a esaudire i desideri

A fare da cornice ai tanti appuntamenti con il cielo di luglio ci saranno le Delta Aquaridi del Sud. Lo sciame meteorico sarà attivo 12 luglio al 23 agosto, raggiungendo il picco attorno al 30 luglio. Il radiante - ovvero il punto dal quale sembrano originarsi - è nella costellazione dell'Acquario, e il momento migliore per l'osservazione è quello che va dal tramonto della Luna all'alba, per evitare che la luce naturale del nostro satellite - illuminato all'89% nel momento di picco - possa nascondere le meteore alla vista.

Con il cielo sereno e buio, e un po' di fortuna, non sarà difficile riuscire a individuare anche 25 meteore all'ora, per cui vi consigliamo di scegliere punti lontani dall'inquinamento luminoso e di mettere in tasca qualche bel desiderio da esaudire.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: a metà settimana freddo e piogge! Brusco calo termico: i dettagli
Meteo: a metà settimana freddo e piogge! Brusco calo termico: i dettagli
A metà della prossima settimana brusco cambio di rotta con il ritorno di aria fredda, un po' di neve e temperature addirittura sotto la media.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Aprile ore 04:42

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154