FacebookInstagramTwitterMessanger

Covid, altre 4 Regioni in zona arancione e 2 in zona gialla: quali sono e cosa cambia

Covid-19: Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia in zona arancione e Puglia e Sardegna in zona gialla. Ecco tutte le regole da rispettare da lunedì 24 gennaio
{icon.url}21 Gennaio 2022 - ore 17:34 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
21 Gennaio 2022 - ore 17:34 Redatto da Redazione Meteo.it

Cambio di colore in Italia in diverse regioni da lunedì 24 gennaio per la nuova ondata di contagi da Covid-19. Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia entrano in zona arancione, mentre Puglia e Sardegna passano da quella bianca a quella gialla.

Covid Italia: cambio di colore e dati delle Regioni

Dopo il dpcm Covid-19 di stamani sui luoghi dove è possibile accedere con e senza Green Pas dall'1 febbraio , il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che segna l'ingresso di alcune Regioni in zona arancione e zona gialla. Alla Valle d'Aosta, in arancio dalla scorsa settimana, si aggiungono Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. Oltre ai casi, il passaggio in zona arancione è legato al superamento di due parametri di occupazione in ospedale: il 20% posti letti in terapia intensiva e 30% in area medica.

Da lunedì 24 gennaio Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia passano allora in zona arancione. Nell'ultima settimana la situazione è peggiorata in Piemonte dove le terapie intensive hanno segnato il 22,8% di posti occupati, mentre in Friuli-Venezia Giulia si è arrivati al 22,9%. Anche la Sicilia ha visto peggiorare i suoi parametri con il 20,2% di posti occupati in terapia intensiva, mentre in Abruzzo si è toccato il 22,2%. La situazione degli ospedali è in peggioramento in tutta Italia come confermato dal monitoraggio Iss con le terapie intensive e i reparti medici ordinari sempre più occupati da malati Covid-19. La media delle terapie intensive italiane è del 17,3%, mentre in aria medica del 31,6%. Un quadro che preoccupa anche se la variante Omicron sembra ora rallentare e, in generale, i numeri sono lontanissimi da quelli delle precedenti ondate della pandemia.

L'ordinanza firmata da Speranza segna anche l'ingresso di Puglia e Sardegna in zona gialla. Il passaggio è avvenuto per il superamento dei due parametri: 10% di malati in terapia intensiva e 15% in area medica. Restano in zona gialla: Lombardia, Lazio, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Liguria, Marche, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Toscana e Veneto. Al momento in zona bianca ci sono solo Basilicata, Molise e Umbria.

Zona gialla e zona arancione: cosa cambia

Cosa cambia con il passaggio di alcune Regioni dalla zona gialla alla zona arancione? In realtà poco e niente per chi è vaccinato ed è in possesso del Green Pass base e/o del Super Green Pass rafforzato. Nella zona arancione resta tutto aperto: dai bar al ristorante dove possono entrare solo i cittadini in possesso di green pass rafforzato, per intenderci quello ricevuto se guariti da Covid o con vaccinazione completa.

In zona arancione però scattano alcuni divieti importanti per chi non ha il Super Green Pass:

  • Non si può uscire dal proprio comune di residenza se non per motivi di "lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune".
  • Non si può accedere agli impianti di risalita delle piste da sci.
  • Non si può entrare nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi.
  • Non si può partecipare ai corsi di formazione in presenza.
  • Non si può praticare gli sport di contatto.
TG Meteo Nazionale - edizione delle 13:40
Notizie
TendenzaMeteo, weekend con calo termico, vento e piogge. Poi migliora
Meteo, weekend con calo termico, vento e piogge. Poi migliora
In arrivo aria più fresca in discesa dall'Europa settentrionale: entro domenica fine dell'ondata di calore. Weekend movimentato; tempo più stabile da lunedì
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Maggio ore 21:46

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154