FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Come smaltire correttamente l'olio usato? Ecco alcuni consigli utili per salvaguardare l'ambiente

Mai gettare l'olio usato in cucina nel lavandino. Ecco alcuni consigli utili per smaltirlo correttamente nel pieno rispetto per l'ambiente che ci circonda
29 Maggio 2024 - ore 14:00 Redatto da Meteo.it
29 Maggio 2024 - ore 14:00 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Come smaltire correttamente l'olio usato in cucina? Se ci pensiamo bene, infatti, ogni volta che cuciniamo qualche piatto o ancor meglio friggiamo qualcosa, ci rimane nella pentola un quantitativo di olio che tendiamo a buttare nel secchiaio o nell'indifferenziata dopo averlo asciugato con carta assorbente. Non è però questo il modo corretto per sbarazzarsene. Ecco alcuni consigli utili per salvaguardare l'ambiente ed eliminare nella maniera più appropriata il residuo di cotture e preparazioni.

Come smaltire l'olio usato in cucina? Le regole da seguire

Con un occhio rivolto alla salvaguardia dell'ambiente dobbiamo iniziare a conoscere come smaltire correttamente l'olio usato in cucina e modificare, di conseguenza, i comportamenti errati che sono diventati magari un'abitudine.

Per prima cosa è bene sapere che non è corretto buttare l'olio usato in cucina nel lavandino. È bene non creare danni alle tubature oltre che all'ambiente. La legge prevede che debba essere correttamente smaltito. Come?

In primis si può lasciar raffreddare dopo le varie cotture l'olio usato, poi lo si può inserire in una bottiglia di plastica vuota e ben lavata e si può portare tutto nei vari punti di raccolta. In ogni paese o città ve ne è anche più di uno. I vari comuni hanno sicuramente provveduto ad informare la cittadinanza sulla loro ubicazione.

In questo modo si possono smaltire correttamente diversi tipi di olio ovvero: l'olio vegetale e grassi animali usati in cucina, l'olio di conservazione che si trova all'interno dei cibi in scatola e per finire l'olio e altri grassi alimentari deteriorati e scaduti.

È bene ricordare che l'olio della macchina va riciclato separatamente. Chi non smaltisce correttamente l'olio usato può incappare in conseguenze legali.

Alternative? In generale l’olio esausto può essere riciclato e dunque utilizzato per altri scopi come pulire la casa, alimentare una lampada o delle candele. Dopo aver fritto gli alimenti e aver lasciato raffreddare l'olio si può infatti provvedete a filtrarlo, per eliminare tutte le impurità ed residui di cibo e poi travasatelo in un contenitore di vetro nel quale verrà congelato, per poterlo riutilizzarlo ancora.

I danni per l'ambiente creati dall'olio usato in cucina

Perché smaltire correttamente l'olio usato in cucina? Per evitare in primis danni all'ambiente dove viviamo. L'olio che viene gettato nel lavandino ad esempio può contaminare le acque sotterranee e superficiali, ma anche finire a danneggiare la fauna e la flora acquatiche e inquinare il suolo penetrando nel terreno.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, dal 27 giugno caldo in aumento: le zone oltre 35°C
Meteo, dal 27 giugno caldo in aumento: le zone oltre 35°C
Alta pressione in rinforzo da metà settimana con temperature in aumento: per il Centro-sud si profila l'avvio di una nuova ondata di caldo africano. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Giugno ore 05:13

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154