FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Caldo killer, l’appello dell’Oms: fermiamo tutti questi morti per il cambiamento climatico

15 mila morti in Europa nel 2022 per il caldo killer. A lanciare l'allarme è, dati alla mano, l'Organizzazione mondiale della Sanità che chiede che si corra immediatamente ai ripari
9 Novembre 2022 - ore 12:30 Redatto da Redazione Meteo.it
9 Novembre 2022 - ore 12:30 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

L'Oms lancia l'appello contro il caldo killer. L'Organizzazione mondiale della Sanità ha infatti sottolineato come a causa delle alte temperature siano morte ben 15 mila persone nel 2022 in Europa. La stima - che pare essere ancora incompleta - ha tenuto conto di ben 4.500 morti in Germania, 4.000 in Spagna e oltre 3.200 in Gran Bretagna. Numeri impressionanti. Il cambiamento climatico e di conseguenza il caldo di quest'anno hanno stroncato troppe vite e sarebbe necessario correre immediatamente ai ripari per evitare che si ripeta una stage di questa portata perché ogni vita è importante.

Oms: "Il cambiamento climatico ci sta già uccidendo"

Hans Kluge, direttore dell'Oms per l'Europa, parlando di caldo killer ha detto, in un recente comunicato stampa, che: "il cambiamento climatico ci sta già uccidendo". Per questo motivo Kluge ha iniziato a chiedere a tutti gli Stati Europei e ai protagonisti di Cop27 misure forti per evitare ulteriori decessi e soprattutto per invertire la rotta e trovarsi nel 2023 con numeri di decessi simili o addirittura in crescita.

Occorre pianificare, secondo il direttore dell'Oms, immediatamente azioni mirate a tutelare la vita della gente perché, nonostante in passato "l'Oms e i suoi partner abbiano lanciato da tempo l'allarme, l'azione è stata pericolosamente incoerente e troppo lenta". A supporto di ciò Kluge ha portato i dati relativi all'ultima estate con caldo record, numerosi problemi in diversi Paesi legati alla siccità e grossi incendi. Tutti questi eventi hanno avuto un pesantissimo impatto sulla salute dell'uomo.

Le temperature roventi e lo stress da caldo sono stati le principali cause di decesso. A tutto ciò si aggiunge un altro fattore molto importante e da non sottovalutare. Quale? Il fatto che, come comprovato da diversi studiosi, le temperature estreme possano anche esacerbare patologie croniche. Un esempio? A soffrire maggiormente perle temperature elevate sono coloro i quali soffrono di malattie cardiovascolari, di malattie respiratorie e cerebrovascolari.

Cambiamento climatico: non è solo il caldo ad uccidere

Secondo Kluge occorre subito contrastare il cambiamento climatico perché non è solo il caldo ad uccidere. Sono estremamente pericolosi per l'uomo anche gli eventi meteorologici e climatici ad alto impatto come le inondazioni o tempeste. Alluvioni, tornado e temporali con la presenza di molti fulmini, ovvero eventi metereologici sempre più estremi e violenti, hanno causato molte vittime.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: stop al freddo nel weekend, ma arriva ancora qualche pioggia. La tendenza da sabato 27 aprile
Meteo: stop al freddo nel weekend, ma arriva ancora qualche pioggia. La tendenza da sabato 27 aprile
Gli aggiornamenti meteo confermano che già dal 25 aprile si attenua l'afflusso di aria fredda, con temperature anche oltre la norma nel weekend
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile ore 14:43

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154