FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Bouganville, il trucco dello spicchio di mela per farla fiorire partendo da un rametto spoglio

Balconi e prati fioriti con coloratissime piante di bouganville, grazie al trucchetto dello spicchio di mela potrai avere giardini colorati a costo zero
5 Giugno 2023 - ore 12:46 Redatto da Redazione Meteo.it
5 Giugno 2023 - ore 12:46 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Se è vero che "Una mela al giorno toglie il medico di torno" con un semplice spicchio del prelibato frutto potremmo creare una piantina di bouganville partendo da un rametto spoglio. Ecco come fare per riprodurre questa pianta per talea e avere coloratissime fioriture.

Bouganville, la pianta che colora l'estate

La parola "bouganville" sembra avere un suono magico, e al solo sentirla nella nostra mente affiorano immagini di giardini illuminati dal sole estivo, di bellissimi pergolati di case al mare ricoperti di fiori colorati, e di muretti impreziositi dai rami ricadenti.

Questa pianta ama gli ambienti soleggiati, ma non è necessario avere una casa al mare o un giardino per poterne "assaporare" la bellezza e i profumi. La bouganville si presta infatti benissimo anche alla coltivazione in vaso, in terrazzo o sul davanzale della finestra. Tutto quello che occorre è un rametto della pianta madre e uno spicchio di mela.

Come riprodurre la bouganville partendo da uno spicchio di mela

Chi è rimasto affascinato dalla bellezza di questa pianta rampicante e vuole provare a riprodurre la bouganville per talea, sarà felice di scoprire un trucchetto che pochi conoscono. Per portare a termine il proposito e garantirsi ottimi risultati ci sarà bisogno di alcuni rametti di circa 10 cm, prelevati dalla pianta madre, e una mela. Il periodo migliore in cui dedicarsi alla riproduzione della bouganville per talea è la primavera.

Dopo aver "ripulito" i rami da eventuali fiori e foglie prendere la mela e tagliarla in 4 spicchi. In ognuno inserire un rametto, affondandolo per alcuni centimetri nella polpa. Trasferire poi lo spicchio di mela in un vaso nel quale avremmo precedentemente inserito della sabbia, posizionarlo in un punto molto luminoso e annaffiare con abbondante acqua.

Dopo circa un mese sarà possibile notare la comparsa delle prime foglioline e di qualche fiore. A questo punto - estraendo con cura il ramo - noteremo che la mela sarà scomparsa, lasciando il posto alle radici. Eliminare le tracce di sabbia sciacquando le radici con dell'acqua a temperatura ambiente e mettere a dimora la nuova piantina di bouganville in un vaso con del terriccio poco calcareo. Uno strato di argilla espansa posto sul fondo del vaso, prima del terriccio, favorirà il drenaggio.

Proprietà "botaniche" della mela

Perché usare uno spicchio di mela per riprodurre la bouganville per talea? In realtà questo frutto è ricco di sostanze nutritive, preziose per lo sviluppo delle radici e utili per la crescita della pianta.

Gli ingredienti di questo frutto non solo lo rendono un toccasana per il nostro organismo, ma anche un ottimo stimolante radicale fai da te, che permetterà di avere in poco tempo un perfetto "clone" della pianta madre provvisto di radici floride e forti.

Il "trucco" della mela si presta benissimo alla riproduzione anche di altre piante per talea, e permette di riprodurre a costo zero erbacee, perenni e arbusti di piccole dimensioni. Ovviamente è sempre necessario scegliere con cura la pianta madre, poiché questa tecnica di propagazione permette di creare gratis nuove piante geneticamente uguali a quelle originarie.

Come prendersi cura della bouganville

Prendersi cura della nuova pianta non sarà affatto complicato e potrà dare grandi soddisfazioni anche a chi non ha uno spiccato pollice verde. La bouganville ama il sole e odia i ristagni d'acqua, per cui è sempre bene prediligere posizioni esposte alla luce del sole e attendere - tra un'innaffiatura e l'altra - che il terriccio si sia completamente asciugato.

Dopo le splendide fioriture estive e in vista dell'inverno è consigliato procedere con una potatura della pianta, eliminando i rami vecchi e secchi, nonché quelli che presentano una crescita irregolare. I tagli dovranno essere fatti in obliquo e interessare circa un terzo della lunghezza, per garantirsi fioriture bellissime anche nella primavera successiva.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, nel Ponte del 25 Aprile miglioramento graduale: la tendenza fino al weekend
Meteo, nel Ponte del 25 Aprile miglioramento graduale: la tendenza fino al weekend
Dopo giornate molto fresche e instabili, da metà settimana e per tutto il Ponte del 25 Aprile le condizioni meteo torneranno più stabili e miti
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile ore 09:24

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154