FacebookInstagramXWhatsApp

Asteroide troiano nell'orbita della Terra: è il più grande mai scoperto. Quanto è importante per il nostro futuro?

Scoperto nuovo asteroide troiano nell'orbita della Terra. 2020 XL5 è il più grande mai scoperto. E potrebbe darci un aiuto inaspettato per esplorare lo spazio.
Spazio4 Febbraio 2022 - ore 18:55 Redatto da Redazione Meteo.it
Spazio4 Febbraio 2022 - ore 18:55 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

È stato scoperto un asteroide troiano che si trova nell'orbita della Terra ed è il più grande tra quelli finora ritrovati. Vi spieghiamo dove si trova e quale importanza potrebbe avere per il futuro. Prima capiamo però cosa si intente per "asteroidi troiani".

Cosa sono gli asteroidi troiani?

Quando parliamo di asteroidi troiani ci riferiamo a corpi celesti che "condividono" la traiettoria di un pianeta senza mai scontrarsi con esso. Ancora non è ben chiaro il meccanismo che consente la loro stabilità transitoria, ma sappiamo che la "condivisione" con il pianeta non sarà eterna. Gli asteroidi troiani infatti dopo migliaia di anni possono uscire dall'orbita. In base alle loro dimensioni vengono classificati in diverse categorie.

La presenza di asteroidi troiani non è prerogativa della Terra: intorno a Giove ruotano circa 11.000 corpi rocciosi, mentre Nettuno ne ha "appena" 32, seguito da Marte (con 9 asteroidi troiani) e Urano, che na ho solo uno. La Terra aveva già un compagno di viaggio, ovvero il Trojan terrestre 2010 TK7 (scoperto nel 2011). 2020 XL5 è quindi il secondo asteroide posizionato sulla nostra orbita.

Cosa sappiamo di 2020 XL5

Si tratta di un Earth Trojan, ovvero un asteroide in orbita come noi attorno al Sole. 2020 XL5 è stato avvistato per la prima volta dal telescopio Pan-STARRS1 delle Hawaii anche se solo adesso si è potuto accertare che si tratta di un troiano terrestre, grazie a un team di astronomi delle Università di Alicante e Barcellona che ha utilizzato il telescopio SOAR sul Cerro Pachón, in Cile.

Grazie a questa analisi è stato possibile stabilire l'esatta posizione dell'asteroide, che è stato classificato come asteroide di tipo C (ovvero carbonaceo). La grande quantità di carbonio spiegherebbe la sua colorazione, particolarmente scura, e le dimensioni. Si calcola infatti che 2020 XL5 sia l'esemplare più grande mai scoperto, con il suo diametro di 1,2 chilometri (tre volte più grande del 2010 TK7).

L'asteroide è posizionato al quarto punto di Lagrange, lungo l'orbita della Terra a 60° davanti al nostro pianeta (L4), dove si trova anche 2010 TK7. 2020 XL5 ci fa compagnia lungo la traiettoria terrestre da "appena" 600 anni. Gli scienziati hanno ipotizzato che continuerà ad accompagnarci per altri 4.000 anni, dopodiché sarà "perturbato gravitazionalmente" e prenderà un'altra strada verso lo spazio profondo.

Ci sono altri Earth Trojan?

I due Earth Trojan fino ad oggi scoperti potrebbero non essere i soli presenti nell'orbita intorno al Sole. Il problema principale è riuscire a individuarli, perché la posizione di rocce spaziali come i due Earth Trojan già individuati appare visibile solo per un breve intervallo di tempo vicino al crepuscolo, a quote molto basse sopra l'orizzonte.

La scoperta che 2010 TK7 non è il solo asteroide troiano nell'orbita terrestre, fa pensare comunque che lo spazio attorno al nostro Pianeta ne racchiuda anche altri. Di sicuro, come affermato dall'autore dell'articolo sulle potenzialità degli Earth Trojan Cesar Briceño sulla rivista Nature Communications "la scoperta di nuovi asteroidi Trojan potrebbe rappresentare un'opportunità importante, sia come fonte di nuove risorse, sia come basi ideali per un'esplorazione avanzata del Sistema Solare".

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Stelle cadenti d’agosto 2024, Perseidi e non solo: gli sciami meteorici che “infiammeranno” il cielo estivo
    Spazio23 Luglio 2024

    Stelle cadenti d’agosto 2024, Perseidi e non solo: gli sciami meteorici che “infiammeranno” il cielo estivo

    Le Perseidi sono sicuramente le stelle cadenti più attese, tuttavia non saranno le sole a "infiammare" il cielo d'agosto
  • Quando vedremo la Luna Blu 2024? Ecco la data
    Spazio22 Luglio 2024

    Quando vedremo la Luna Blu 2024? Ecco la data

    Quello che sta per arrivare è un appuntamento imperdibile. La prima Luna Blu 2024 si prepara a illuminare il cielo estivo, e sarà una Superluna.
  • Luna piena del Cervo 2024, sarà una Superluna?
    Spazio19 Luglio 2024

    Luna piena del Cervo 2024, sarà una Superluna?

    Luna piena o Superluna del Cervo? Il plenilunio di luglio vedrà un disco lunare più grande e luminoso del solito: potremmo definirlo "super"?
  • Arriva il bacio spaziale Luna-Saturno: ecco quando e come vederlo
    Spazio18 Luglio 2024

    Arriva il bacio spaziale Luna-Saturno: ecco quando e come vederlo

    Luna e Saturno protagonisti del cielo di luglio. Tra pochi giorni il nostro satellite e il Signore degli Anelli danzeranno nel firmamento.
Ultime newsVedi tutte


Meteo, ultimo weekend di luglio sotto l'anticiclone: caldo intenso da domenica 28
Tendenza23 Luglio 2024
Meteo, ultimo weekend di luglio sotto l'anticiclone: caldo intenso da domenica 28
L'alta pressione torna sull'Italia: sole e caldo insisteranno almeno fino alla fine del mese di luglio. La tendenza meteo
Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Tendenza22 Luglio 2024
Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Le temperature torneranno ad aumentare gradualmente: da domenica 28, in particolare, il caldo diventerà di nuovo intenso e insistente
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
Tendenza21 Luglio 2024
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
A metà settimana il caldo rientrerà nei ranghi con valori estivi ma senza eccessi. Nell'ultima parte di settimana possibile una nuova fase calda.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Luglio ore 22:37

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154