FacebookInstagramTwitterMessanger

Allerta meteo gialla e arancione domani 10 gennaio per temporali: tutte le regioni a rischio

Allerta meteo per lunedì 10 gennaio 2022: criticità arancione in Puglia, mentre codice giallo in Calabria, Abruzzo e Basilicata.
{icon.url}9 Gennaio 2022 - ore 17:36 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
9 Gennaio 2022 - ore 17:36 Redatto da Redazione Meteo.it

Nuova allerta meteo per la giornata di domani, lunedì 10 gennaio 2022, su buona parte dell'Italia. Il Dipartimento della Protezione Civile ha diramato uno stato di allerta gialla ed arancione in diverse regioni del nostro Paese. Ecco tutte le zone interessate.

Allerta meteo gialla e arancione: le Regioni colpite

Una nuova ondata di maltempo ha colpito il nostro Paese con la Protezione Civile che in queste ore ha diramato un nuovo bollettino di allerta meteo in diverse regioni. Lunedì 10 gennaio 2022, infatti, è prevista una allerta arancione con possibile rischio idrogeologico in Puglia. Per la precisione il Dipartimento della Protezione Civile ha comunicato le zone interessate da una moderata criticità per rischio idrogeologico nella regione Puglia. Si tratta di: basso Fortore, Tavoliere - bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Sub-Appennino Dauno.

Non solo, per la giornata di lunedì 1o gennaio 2022 è previsto anche uno stato di allerta gialla in diverse regioni per ordinaria criticità e rischio idraulico. Si tratta di

  • Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale;
  • Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Orientale, versante ionico.

Uno stato di allerta gialla per ordinaria criticità di rischio temporali, invece, è stato diramato nelle seguenti regioni e zone:

  • Abruzzo: Marsica, Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell'Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacini Tordino Vomano;
  • Basilicata;
  • Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale;
  • Molise: Frentani - Sannio - Matese, Litoranea, Alto Volturno - Medio Sangro;
  • Sicilia: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Orientale, versante ionico.

Infine allerta gialla per ordinaria criticità di rischio idrogeologico nelle seguenti regioni:

  • Abruzzo: Marsica, Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell'Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacini Tordino Vomano;
  • Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale;
  • Molise: Frentani - Sannio - Matese, Litoranea, Alto Volturno - Medio Sangro;
  • Puglia: Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Puglia Centrale Bradanica;
  • Sicilia: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Orientale, versante ionico.

Allerta gialla e arancione, le differenze

Quali sono le differenze tra lo stato di allerta gialla e arancione? Il Dipartimento della Protezione Civile dirama un bollettino di allerta meteo quando si presenta il rischio di possibili fenomeni atmosferici di diversa intensità. In caso di allerta gialla si tratta di possibili fenomeni intensi localmente pericolosi o semplicemente pericolosi per lo svolgimento di attività ordinarie. Lo stato di allerta arancione, invece, si registra quando si presentano fenomeni più intensi del normale considerati pericolosi per l'incolumità delle persone, ma anche per i beni e le attività ordinarie.    

Quali sono i possibili scenari in caso di allerta gialla? Prima di tutto possono verificarsi fenomeni di erosione, ma anche frane superficiali con caduta di fango e detriti. Non solo, potrebbero verificarsi anche dei limitati fenomeni di alluvionamento e l'innalzamento dei livelli d'acqua di corsi, torrenti e canali artificiali con possibili fenomeni di inondazione.  

Ancora più pericolosi gli scenari in caso di allerta arancione: attivazione di frane e colate rapidi, cadute massi, significativi innalzamenti dei livelli dei corsi d'acqua con inondazioni, ma anche occlusioni parziali o totali delle luci dei ponti.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 12:39
Notizie
TendenzaMeteo, primo weekend di dicembre nel segno del maltempo
Meteo, primo weekend di dicembre nel segno del maltempo
L’Italia sarà attraversata dalla perturbazione n.1 di dicembre che si intensificherà nella giornata di sabato. Attese piogge localmente intense e venti in rinforzo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Novembre ore 16:13

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154