FacebookInstagramXWhatsApp

West Nile trasmesso dalle zanzare, 230 i casi e 13 morti in Italia: paura a Padova

Paura a Padova e nel Veneto per la diffusione del virus della febbre West Nile trasmesso dalle zanzare. A oggi sono 230 i casi in Italia e 13 i decessi accertati
Salute23 Agosto 2022 - ore 14:22 Redatto da Redazione Meteo.it
Salute23 Agosto 2022 - ore 14:22 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Preoccupa la crescita dei casi di febbre West Nile nel Veneto. Negli ultimi giorni, infatti, all'ospedale di Padova sono stati ricoverati in terapia intensiva 10 pazienti contagiati dalla malattia provocata dal virus West Nile. Ecco tutto quello che sappiamo.

West Nile in Italia: 230 casi accertati e 13 decessi. A Padova 10 pazienti in terapia intensiva

Paura per la febbre West Nile a Padova. Nell'ospedale della città euganea sono 15 i pazienti ricoverati affetti dalla malattia provocata dal virus West Nile. A confermare i dati è stato Giuseppe Dal Ben, il direttore generale dell'Azienda Ospedale Università Padova, che ha dichiarato: "Alcuni di questi pazienti ospitati in terapia intensiva sono relativamente giovani, attorno ai 50-60 anni. I restanti sono anziani, colpiti duramente da questo virus, che quest'anno sembra particolarmente aggressivo".

Da giugno ad oggi in Italia sono 230 i casi accertati di infezione da West Nile Virus (WNV) nell'uomo. Ricordiamo che il primo caso umano in Italia è stato registrato a giugno proprio in Veneto nella provincia di Padova. L'Istituto Superiore della Sanità in merito ai 230 casi ha precisato: "127 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (dei quali 14 in Piemonte, 8 in Lombardia, 71 in Veneto, 3 in Friuli-Venezia Giulia, 29 in Emilia-Romagna, 1 in Toscana, 1 in Sardegna), 37 sono stati casi identificati in donatori di sangue (5 in Piemonte, 5 Lombardia, 18 in Veneto, 9 in Emilia-Romagna), 63 casi di febbre (1 in Piemonte, 4 in Lombardia, 55 in Veneto, 1 in Friuli-Venezia Giulia, 2 in Emilia-Romagna) e 3 sintomatici (Veneto)".  Tra tutti i 230 casi solo 13 sono i pazienti morti per il virus: 8 in Veneto, 2 in Piemonte, 1 in Lombardia e 2 in Emilia-Romagna.

West Nile Fever, cos'è e i sintomi della Febbre del Nilo

Ma cosa è la febbre West Nile, meglio conosciuto come West Nile Fever? Si tratta di una malattia provocata dal virus West Nile (West Nile Virus, Wnv), un virus della famiglia dei Flaviviridae. Il virus è stato scoperto ed isolato per la prima volta nel 1937 in Uganda, nel distretto West Nile da cui ha preso il nome. Portatori del virus sono alcuni uccelli selvatici e, soprattutto, alcune zanzare del tipo Culex, già malate, che attraverso la puntura trasmettono la malattia all'uomo.

La trasmissione del virus è possibile, anche se in casi davvero rari, tramite il trapianto di organi, trasfusioni di sangue e la trasmissione madre-feto in gravidanza. Importante: il virus febbre West Nile non si trasmette da persona a persona tramite il contatto diretto, ma può colpire anche gli animali, in particolare cavalli, cani, gatti e conigli.

Generalmente il periodo di incubazione della malattia dal momento della puntura della zanzara infetta è tra i 2 e 14 giorni, ma a volte anche 21 giorni in caso di soggetti con deficit a carico del sistema immunitario.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Quanto è sicura l'acqua del rubinetto in Italia?
    Salute19 Luglio 2024

    Quanto è sicura l'acqua del rubinetto in Italia?

    L'acqua del rubinetto è sicura? Il rapporto Iss: "Nel 99,1% dei casi rispettati i parametri sanitari microbiologici e chimici stabiliti"
  • Ragno violino: come riconoscerlo e cosa fare se si viene morsi
    Salute16 Luglio 2024

    Ragno violino: come riconoscerlo e cosa fare se si viene morsi

    Il morso da ragno violino è mortale? Facciamo chiarezza su questo aracnide notturno e cosa fare se si viene morsi
  • Quanta acqua dovremmo bere per mantenerci idratati nella stagione calda?
    Salute16 Luglio 2024

    Quanta acqua dovremmo bere per mantenerci idratati nella stagione calda?

    Mantenersi idratati durante la stagione calda è fondamentale per la salute e il benessere. Ma quanta acqua bere? Scopriamolo assieme
  • Caldo estremo, stop ai lavori all'aperto nelle ore pomeridiane in alcune Regioni: orario e luoghi
    Salute15 Luglio 2024

    Caldo estremo, stop ai lavori all'aperto nelle ore pomeridiane in alcune Regioni: orario e luoghi

    Sospesi i lavori sotto il sole: 3 regioni italiane adottano ordinanze speciali per contrastare i rischi con il caldo estremo.
Ultime newsVedi tutte


Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
Tendenza20 Luglio 2024
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
La prossima settimana segnerà finalmente la fine della lunga ondata di calore che sta interessando l'Italia: rischio di temporali e forti venti.
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
Tendenza19 Luglio 2024
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
La prossima settimana le temperature torneranno su livelli più normali per la stagione senza afa opprimente. Possibili fasi instabili. La tendenza meteo
Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Tendenza18 Luglio 2024
Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Da domenica 21 luglio perturbazione al Nord con forti temporali e calo termico. Aria più fresca anche verso il Centro-sud. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Luglio ore 06:47

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154