FacebookInstagramTwitterMessanger

Termosifoni, quando accenderli per risparmiare? Sempre o solo quando fa freddo?

Sembra una domanda sciocca dalla risposta scontata, ma quest'articolo vi farà riflettere molto sul vostro utilizzo del riscaldamento
{icon.url}9 Dicembre 2022 - ore 14:44 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
9 Dicembre 2022 - ore 14:44 Redatto da Redazione Meteo.it

Con l'arrivo dell'inverno diventa inevitabile accendere i riscaldamenti, nonostante il caro energia. Se però gestiamo i termosifoni nel modo giusto possiamo comunque risparmiare sulla bolletta: quando dobbiamo accenderli?

Quando accendere i termosifoni per risparmiare

Il freddo è piombato sul nostro Paese, con un brusco calo delle temperature e abbondanti nevicate in diverse regioni. Se la crisi energetica ci ha spaventati facendoci esitare a lungo prima di accendere i riscaldamenti, ora siamo costretti a premere l'interruttore di caldaie, stufe e termosifoni. E sono proprio questi ultimi strumenti a destare qualche domanda per quanto riguarda il risparmio in bolletta: si consuma di meno tenendoli sempre accesi oppure attivandoli solo quando fa effettivamente freddo? La risposta, a primo impatto, sembrerebbe ovvia. Eppure non è così scontata e la domanda è legata a un ragionevole quanto curioso dubbio. Ma vediamo nel dettaglio come funziona il consumo dei termosifoni e quale sia la strada migliore da percorrere per sfruttarli al meglio risparmiando sulla bolletta.

Come detto, ci viene naturale pensare che se i termosifoni sono accesi per meno tempo consumeranno anche di meno. Si tratta di un'equazione matematica: più ore uguale più spesa. Ma il meccanismo che ne regola il funzionamento è più complesso di così, poiché prende in considerazione diversi fattori: il primo è appunto il numero di ore di utilizzo, poi va misurata la potenza dei termosifoni stessi e il tempo di riscaldamento dell'ambiente. Non sono affatto elementi trascurabili e possiamo accorgercene da soli quando accendiamo il riscaldamento dopo diverso tempo dall'ultima volta; l'ambiente impiegherà molto di più per scaldarsi e le pareti resteranno fredde. Aumentare la potenza sembra essere la soluzione più logica per velocizzare il processo, ma non è così.

Tenere i termosifoni sempre accesi fa risparmiare: come?

Azionare un impianto di riscaldamento richiede moltissima energia, al di là del tempo di funzionamento; immaginate quindi di accendere i termosifoni e di metterli per qualche minuto alla massima potenza per scaldare prima la stanza e capirete che il consumo sarà enorme senza nemmeno ottenere i risultati sperati. Cosa fare dunque? La soluzione più logica, paradossalmente, è tenere i termosifoni sempre accesi ma alla minima potenza in modo da intiepidire le stanze in modo equo e, solo se necessario, alzare la temperatura per qualche minuto.

Il funzionamento prolungato alla minima potenza consuma molta meno energia rispetto a tante accensioni separate da momenti di inattività. In questo modo, inoltre, dovremo anche attendere meno per avere una casa calda ogni qualvolta sentiremo freddo, questo proprio perché non sarà necessario attendere i lunghi tempi di accensione dell'impianto. Quest'abitudine fa bene alle nostre tasche sia direttamente (con la bolletta) che indirettamente, in quanto non sforza troppo la caldaia, messa invece a dura prova dalle continue accensioni a intermittenza che rischiano di rovinarla costringendoci a riparazioni o, peggio, cambi dell'apparecchiatura.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:36
Notizie
TendenzaMeteo, dal 10 febbraio torna l'alta pressione: si attenua il freddo
Meteo, dal 10 febbraio torna l'alta pressione: si attenua il freddo
Tra il 10 febbraio e il prossimo weekend alta pressione in rinforzo sull'Italia: fase più stabile e generale aumento delle temperature. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 08 Febbraio ore 01:13

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154