FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa è importante, lo rivela uno studio

Lo sporco che portiamo in casa con le scarpe contribuisce notevolmente all'inquinamento indoor, lo rivela uno studio
10 Luglio 2023 - ore 14:25 Redatto da Redazione Meteo.it
10 Luglio 2023 - ore 14:25 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Quando rientriamo a casa dopo una giornata di lavoro o dopo una lunga carrellata di commissioni, non sempre il primo pensiero è quello di togliersi le scarpe. Uno studio ha però rivelato come questa "cattiva abitudine" possa aumentare i rischi di salute all'interno delle nostre case.

Inquinamento indoor, quanto sporco portiamo con le suole delle scarpe?

Spesso pensando all'inquinamento indoor ci preoccupiamo solo della polvere che giunge dall’esterno, delle cellule morte che perdiamo e del pelo degli animali domestici che vivono con noi, trascurando la sporcizia che si accumula sotto la suola delle nostre scarpe.

Dopo una giornata di lavoro o un giro di shopping non sempre il primo pensiero è quello di togliersi le scarpe, e così facendo portiamo dentro casa sostanze chimiche, agenti patogeni, polveri e muffe raccolte all'esterno, che possono costituire un problema anche serio per la nostra salute.

A "quantificare" lo sporco che introduciamo nei nostri appartamenti con le suole delle scarpe ci ha pensato DustSafe, uno studio globale che - con il contributo di diverse università nel mondo - analizza le sostanze presenti nell'ambiente indoor e gli eventuali danni per la salute umana. Da recenti ricerche è emerso che con le scarpe portiamo all'interno delle nostre case circa un terzo degli agenti inquinanti presenti nell'aria che poi respiriamo.

Si tratta in genere di sostanze inodori, incolori e troppo piccole per poter essere individuate a occhio nudo, ma che il nostro organismo accumula giorno dopo giorno. Tra i responsabili dell'inquinamento indoor che scarpe portano in casa ci sono in particolare:

  • batteri e agenti patogeni
  • sostanze chimiche contenute in detergenti e disinfettanti impiegati per la pulizia del manto stradale
  • Pfas
  • microplastiche
  • insetticidi e pesticidi provenienti dall’agricoltura
  • muffe e funghi.

Esposizione all'inquinamento indoor, conseguenze sulla salute

La recente pandemia da Covid-19 ha portato a un incremento del telelavoro, trasformando così gli ambienti residenziali in luoghi sempre più "vissuti". Se prima rientravamo in casa dopo giornate di lavoro, oggi trascorriamo tra le mura domestiche a volte il 90% delle nostre giornate.

Questo fa sì che aumentino i tempi di esposizione alle sostanze presenti nell'aria, aumentando il rischio di allergie e patologie respiratorie come l'asma nel caso in cui queste racchiudano alte percentuali di sostanze nocive.

La miglior soluzione per limitare questi rischi è quella di togliere le scarpe quando entriamo in casa, lasciandole in una scarpiera posta nell'ingresso o addirittura - ove possibile - fuori dalla porta. Si tratta di un piccolo gesto di prevenzione che può fare veramente una grande differenza, migliorando la qualità dell’aria che respiriamo in casa e - di conseguenza - quella della nostra vita.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, stop al gran caldo e tempo instabile nei prossimi giorni: dove arrivano i temporali? La tendenza dal 23 giugno
Meteo, stop al gran caldo e tempo instabile nei prossimi giorni: dove arrivano i temporali? La tendenza dal 23 giugno
Si conferma la fine dell'ondata di caldo africano, accompagnata da uno scenario meteo più movimentato. La tendenza nei dettagli
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Giugno ore 11:51

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154