FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, tra il weekend e lunedì 25 gennaio tre perturbazioni investiranno l'Italia

Si profilano giornate decisamente movimentate dal punto di vista meteo: l'Italia è nel mirino di un vero e proprio treno di perturbazioni
{icon.url}21 Gennaio 2021 - ore 11:50 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
21 Gennaio 2021 - ore 11:50 Redatto da Redazione Meteo.it

Tra il weekend del 23-24 gennaio e la prima parte della prossima settimana le condizioni meteo sono destinate a restare perturbate. Sull'Italia prosegue infatti l'afflusso delle correnti atlantiche, che saranno responsabili di un via vai di perturbazioni.

Mentre in questo giovedì le condizioni meteo sono influenzate dalla perturbazione numero 8 di gennaio, nei prossimi giorni l'Italia dovrà fare i conti anche con la 9, che farà sentire i suoi effetti tra venerdì 22 gennaio e il weekend, la 10 - attesa per domenica - e la 11, che porterà altro maltempo tra lunedì e martedì.

La tendenza meteo per il weekend

Sabato 23 gennaio si faranno ancora sentire gli effetti dell'intensa perturbazione 9 del mese. Al Nord piogge residue sulla Liguria di Levante e al Nord-Est, con neve sulle Alpi oltre i 900-1.100 metri. Deboli precipitazioni residue sono attese anche nelle zone interne del Centro, con neve sull'Appennino oltre i 1.400-1.500 metri. Le condizioni meteo saranno più perturbate al Sud, con piogge sparse, localmente anche moderate, soprattutto sul versante tirrenico e sul sud della Puglia.
Un nuovo peggioramento si profila per la sera, con piogge in intensificazione su Levante Ligure e nord-ovest della Toscana, e neve sulle Alpi occidentali oltre 700-1.000 metri.

Le temperature massime saranno in rialzo al Nord-Ovest, in lieve calo al Centro-Sud. Soffieranno venti forti sulle Isole maggiori e i mari di Ponente, da moderati a tesi nel resto del Centro-Sud.

Domenica 24 gennaio arriverà un'altra perturbazione, la decima di questo movimentato mese di gennaio, che sarà responsabile di maltempo localmente intenso. Piogge e temporali sono attesi soprattutto al Nord-Est e al Centro-Sud, con fenomeni intensi in particolare sul versante tirrenico della Penisola. La neve arriverà fino ai 600 metri sulle Alpi orientali, oltre i 1.000-1.500 metri sull’Appennino centrale, dove si potrà assistere di nuovo a nevicate abbondanti.

Solo le regioni nord-occidentali saranno interessate da ampie schiarite, che nella seconda parte della giornata tenderanno a estendersi anche verso la Toscana e l’Emilia.

Sarà un’altra giornata decisamente ventosa: soffieranno venti intensi di Libeccio al Sud, per lo più occidentali sul resto del Paese. Le temperature saranno per lo più stazionarie o in leggero calo, con punte di 16-19 gradi sul medio Adriatico, al Sud e in Sicilia.

La prossima settimana si aprirà con maltempo e freddo in aumento

Lunedì 25 gennaio l'Italia sarà investita dalla perturbazione numero 11 di gennaio, che raggiungerà le regioni centro-meridionali per poi insistere, martedì, soprattutto sul medio Adriatico e all'estremo Sud.

Al suo seguito affluiranno anche venti freddi, che determineranno un nuovo generale calo delle temperature.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 20:01
Notizie
TendenzaMeteo, inizio settimana del 17-21 maggio meno instabile quasi ovunque
Meteo, inizio settimana del 17-21 maggio meno instabile quasi ovunque
Tempo stabile al Nordovest e al Centro-sud mentre al Nordest potrebbero insistere dei temporali. Temperature nella norma. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 15 Maggio ore 07:10

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154