FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, dal 4 gennaio l'anticiclone cede il passo all'inverno: tornano pioggia e freddo

La prima perturbazione dell'anno riporterà freddo, pioggia e neve: le previsioni meteo
3 Gennaio 2022 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
3 Gennaio 2022 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Nella prima settimana del 2022 l'anticiclone cederà il passo a condizioni meteo di nuovo invernali, specialmente da martedì 4 gennaio quando è previsto l'arrivo della prima perturbazione dell'anno.

Lunedì 3 il tempo è ancora stabile, determinato dalla persistenza dell'area di alta pressione associata a una massa d’aria molto mite. Il clima continua, quindi, ad essere molto mite, specie nelle aree soleggiate e in montagna, accompagnato da condizioni ideali per l’accumulo delle sostanze inquinanti e per la formazione e persistenza di nebbie e strati nuvolosi bassi. A differenza dell’area mediterranea, l’anticiclone ha già cominciato a indebolirsi e ad arretrare sull’Europa centrale.

I primi timidi segnali di cambiamento per l’Italia li vedremo martedì 4 al Nord dove aumenteranno le nuvole, con conseguente scomparsa delle nebbie, e si affacceranno le prime sporadiche pioviggini. Si tratta dei primi effetti di un fronte freddo in discesa dal Nord Atlantico (perturbazione n.1 di gennaio) che tra mercoledì e l’Epifania dovrebbe coinvolgere l’Italia con precipitazioni più probabili e intense al Nord, ma possibili in maniera più isolata e intermittente anche nel resto del Paese; tornerà anche la neve sulle Alpi, particolarmente abbondante nel settore centro-orientale.

Assisteremo anche a una intensificazione dei venti a partire da mercoledì 5, dapprima dai quadranti meridionali, ma in rotazione da nord nel giorno dell’Epifania quando comincerà ad affluire aria decisamente più fredda che darà origine a un generale calo termico.

Le previsioni meteo per lunedì 3 gennaio

Tempo stabile con nebbie o nubi basse che interesseranno le pianure del Nord e l’alto Adriatico. Nebbie a banchi in rapido diradamento anche sul medio Adriatico e, localmente, anche in Puglia.

Nuvolosità bassa compatta su Liguria, Toscana, Umbria, settori tirrenici e Sardegna occidentale. Possibilità di locali pioviggini sull’alta Toscana, l’Umbria e il Friuli Venezia Giulia. In prevalenza soleggiato nel resto del Paese, con possibili velature in transito.

Temperature senza grandi variazioni, sempre oltre la media nelle aree più soleggiate e in montagna. Venti in leggero rinforzo da ovest o sud-ovest sui mari più occidentali.

Le previsioni meteo per martedì 4 gennaio

Cielo da nuvoloso a coperto al Nord e sull’alta Toscana con nubi in aumento anche nel settore alpino e tendenza a locali deboli piogge o pioviggini sulla Liguria centro-orientale, la pianura lombardo-veneta, il Friuli Venezia Giulia e, più verso sera, anche sulle Alpi centrali con neve a quote alte.

Prevarrà una nuvolosità irregolare, su bassa Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Appennino centrale. In prevalenza soleggiato nel resto del Centro-Sud.

Temperature massime in lieve calo su Alpi e Nord-Ovest, stazionarie o in lieve aumento altrove. Venti meridionali in graduale intensificazione.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Meteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Colpo di coda invernale sull'Italia dove nella seconda parte di settimana si potrebbe vedere un graduale cambiamento. Ponte del 25 aprile incerto
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile ore 18:34

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154