FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Gli scialpinisti dispersi sulle Alpi svizzere sono stati trovati morti: recuperati i corpi dai soccorritori

Trovati senza vita i corpi di cinque dei sei scialpinisti dispersi dopo una valanga da sabato sulle Alpi svizzere
11 Marzo 2024 - ore 11:38 Redatto da Redazione Meteo.it
11 Marzo 2024 - ore 11:38 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Sono stati recuperati questa mattina, lunedì 11 marzo 2024, i corpi senza vita di 5 dei 6 scialpinisti dispersi da sabato pomeriggio dopo una valanga nei pressi di Matterhorn, sulle Alpi svizzere. Di età compresa tra i 21 e i 58 anni, 5 dei 6 membri del gruppo appartengono alla stessa famiglia. Al momento non è ancora nota l’identità dei corpi ritrovati.  

Scialpinisti dispersi sulle Alpi svizzere: trovati morti

Nonostante la neve e il vento, uno degli scialpinisti con una telefonata al numero di emergenza 144 alle ore 17.30 di sabato, avvertiva dell'emergenza la squadra di esperti del Soccorso alpino elvetico. Gli uomini dei soccorsi avevano setacciato i pendii e ogni anfratto roccioso dove i sei avrebbero potuto ripararsi. I soccorsi si erano interrotti durante la notte a causa del pericolo di slavine.

All'alba di ieri, domenica 10 marzo, i soccorritori ci avevano riprovato insieme alle forze aeree dell’esercito, agli uomini del gruppo montagna della polizia cantonale e alcuni esperti di telecomunicazioni che hanno provato a cercare il segnale dei telefoni del gruppo di scialpinisti.

Il ritrovamento

In serata, alle ore 21.20, tre soccorritori e un agente di polizia trovano i corpi degli scialpinisti. "Nonostante le cattive condizioni meteorologiche una squadra di soccorritori è stata inviata sul posto dove ha scoperto i corpi di cinque delle sei persone scomparse", hanno fatto sapere i poliziotti mentre continuano le ricerche del sesto scialpinista disperso. Purtroppo le avverse condizioni climatiche complicano non poco le operazioni di soccorso.

Chi erano i dispersi

Cinque dei sei scialpinisti facevano parte della stessa famiglia residente nella Val d’Herens (Cantone Vallese): tre fratelli, uno zio e un cugino. Insieme a loro anche una amica friburghese. Il gruppo era partito da Zermatt con destinazione Arolla. Si tratterebbe di alpinisti esperti, infatti alcuni componenti del gruppo si stavano preparando per una importante gara che dovrebbe tenersi ad aprile.

Resta alta l'allerta per il pericolo valanghe anche in Italia, soprattutto nel nord ovest.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Aprile ore 18:02

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154