FacebookInstagramTwitterMessanger

Gas, Putin chiude i rubinetti? In Italia rischio razionamento per elettricità e riscaldamento

La Russia ha deciso di interrompere le forniture a Polonia e Bulgaria dopo che hanno rifiutato di pagarle in rubli. L’Italia rischia la stessa sorte a fine maggio: ecco cosa succederebbe nel nostro Paese nei prossimi mesi.
{icon.url}27 Aprile 2022 - ore 16:22 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
27 Aprile 2022 - ore 16:22 Redatto da Redazione Meteo.it

La Russia ha deciso di chiudere i rubinetti del gas alla Polonia e alla Bulgaria, dopo che i due Paesi hanno rifiutato di pagare le forniture in rubli. Una decisione che il presidente del Parlamento di Mosca ha invocato per “tutti i Paesi ostili”, cioè quelli che hanno sanzionato la Russia dopo l’invasione dell’Ucraina. E tra questi c’è anche l’Italia.

La dipendenza italiana dal gas russo

L’Italia, come riporta il Corriere della Sera, ha la prossima scadenza dei pagamenti a fine maggio e il rischio di uno stop all’importazione del gas è adesso altissimo. Due fonti governative hanno detto al quotidiano milanese che il governo ha pronte le simulazioni per far fronte a questa ipotesi. Il razionamento nelle forniture di gas e riscaldamento sembra essere inevitabile. Nonostante gli accordi stretti di recente dal governo con altri Paesi - tra cui Algeria, Qatar, Congo e Angola - l’Italia dipende dalle importazioni di gas russo per il 40% del fabbisogno nazionale.

Il razionamento di energia e riscaldamento

Anche nel caso in cui il governo riuscisse a reperire immediatamente quanto più gas possibile, se arrivasse davvero lo stop alle importazioni dalla Russia a fine maggio mancherebbero all’appello tra i 9 e 10,5 miliardi di metri cubi di gas rispetto a un anno normale. Secondo la Fondazione Eni-Enrico Mattei citata dal Corriere, è forte il rischio di un razionamento con black out programmati di energia elettrica e tagli alle erogazioni di gas sia per uso industriale che civile, cioè il riscaldamento e i fornelli per cucinare. Il rischio insomma è di vivere il prossimo inverno all’insegna dell’austerità energetica.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 06:38
Notizie
TendenzaMeteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
Meteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
I primi di giugno vedranno protagonista assoluta l’alta pressione africana associata a una massa d’aria molto calda che darà luogo a una nuova e intensa ondata di calore
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Maggio ore 12:20

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154