Ultimo aggiornamento domenica 27 settembre ore 16:54

Seguici su:

FacebookInstagramTwitter

Domenica nuovo peggioramento a causa della seconda perturbazione del mese

L’alta pressione resterà infatti lontana dall’Italia probabilmente almeno fino a metà giugno

{icon.url}3 Giugno 2020 - ore 11:50 Redatto da Meteo.it

Giovedì diffuso maltempo al Nord e Toscana a causa di una perturbazione (numero 1 di giugno) che favorirà anche un sensibile abbassamento delle temperature in gran parte del Centro-Nord; prevalenza di tempo bello e ancora un po’ di caldo invece al Sud. Venerdì, prima di lasciare la nostra Penisola, la perturbazione porterà ancora un po’ di piogge al Nord-Est, su regioni centrali tirreniche e, soprattutto, al Sud. Le previsioni per le prossime ore

Domenica nuovo peggioramento a causa della seconda perturbazione del mese

Il fine settimana comincerà con un sabato di tempo soleggiato in gran parte del Centro-sud dove qualche annuvolamento in più potrà interessare il settore tirrenico. Abbastanza soleggiato anche sulla bassa Val Padana e sull’Alto Adriatico, nuvole irregolari nel resto del Nord e sull’alta Toscana con locali piogge o rovesci dal pomeriggio su Liguria di Levante, entroterra dell’alta Toscana, lungo le Alpi e in forma più isolata in pianura sull’alto Piemonte, nell’ovest della Lombardia e nella fascia pedemontana del Veneto. Possibili temporali lungo le Prealpi e sul Friuli. Temperature minime quasi ovunque in lieve calo, massime per lo più in rialzo con valori più vicini alle medie stagionali. Ventoso per Libeccio sul Ligure che sarà anche localmente agitato. Venti localmente moderati anche in Emilia Romagna, al Centro e nelle Isole. Un’altra perturbazione nord-atlantica, a carattere di fronte freddo (la n. 2 di giugno) raggiungerà le regioni settentrionali nella giornata di domenica. I primi segnali di questo nuovo peggioramento si avranno già dalla fine della giornata di sabato. Domenica, in giornata, piogge, rovesci e temporali interesseranno buona parte del Nord Italia, risulteranno a tratti intensi e insistenti lungo tutta la fascia prealpina e sulle pianure adiacenti, ma anche tra Liguria di Levante e l’Appennino toscano nord-occidentale. A carattere più isolato, qualche episodio di instabilità sarà possibile anche nel nord della Toscana e lungo la dorsale centrale. Tempo in prevalenza soleggiato lungo il medio Adriatico, al Sud e sulle Isole, dove si osserverà il passaggio di nuvolosità per lo più innocua. Nella giornata di lunedì la perturbazione, muovendosi verso sud-est, attraverserà anche il resto della Penisola, dando luogo a piogge e temporali soprattutto nelle regioni centrali tirreniche, in Umbria e nelle Marche, in parte anche al Sud, specie tra Campania, Basilicata e Puglia. Al Nord l’atmosfera resterà molto instabile, soprattutto tra la Lombardia e il Nord-Est. A seguire, il resto della settimana si preannuncia molto variabile e spesso ancora instabile, con altre occasioni per piogge e temporali, mentre le temperature si porteranno su valori in qualche caso al di sotto della norma. L’alta pressione resterà infatti lontana dall’Italia probabilmente almeno fino a metà giugno.

Domenica nuovo peggioramento a causa della seconda perturbazione del mese
Notizie
TendenzaOttobre si apre con l'arrivo di nuove piogge
Ottobre si apre con l'arrivo di nuove piogge
Tra giovedì e venerdì una perturbazione interesserà Nord, regioni centrali tirreniche e Sardegna...
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154