FacebookInstagramXWhatsApp

Caldaie a gas destinate a sparire dal 2029? Cosa prevede il piano Ue (e possibili deroghe)

Il divieto nella bozza di revisione del regolamento 813/2013/Ue che l’Unione Europea discuterà nella riunione del prossimo 12 giugno. Allarme del Codacons
Sostenibilità24 Maggio 2023 - ore 15:19 Redatto da Redazione Meteo.it
Sostenibilità24 Maggio 2023 - ore 15:19 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

A partire dal 2029 sarà vietata la vendita delle caldaie a gas su tutto il territorio europeo? La proposta di revisione del regolamento Ecodesign - che tra gli obiettivi si pone quello di proteggere il clima - prevede alcuni parametri per le caldaie a gas che potrebbero cambiare i sistemi di riscaldamento utilizzati dagli abitanti del Vecchio Continente.

Caldaie a gas responsabili dell'inquinamento atmosferico

La direttiva sulle case green prevede una misura contenuta nella bozza di revisione del Regolamento Ecodesign 813/2013/UE, con la quale vengono stabilite le specifiche per la progettazione ecocompatibile e la commercializzazione di apparecchi per il riscaldamento degli ambienti.

Stando a quanto previsto dalla direttiva Ue, l’abbandono delle caldaie a gas dovrà avvenire gradualmente a partire dal 2025, quando è previsto il declassamento energetico e la fine delle agevolazioni per la sostituzione caldaia. La dismissione totale è prevista per il 2029, anno in cui entrerà in vigore il divieto di vendita delle caldaie a gas, comprese quelle a condensazione. Resteranno invece consentite le pompe di calore e i sistemi ibridi, costituiti sia da pompa di calore elettrica che da caldaia a gas a condensazione, non annoverati tra gli impianti a combustibili fossili. Questi ultimi dovranno rientrare nei limiti minimi della soglia di efficienza, fissati al 115%.

La proposta criticata dall'Italia

Non sono mancate le polemiche di molti Paesi alla bozza Ue. L'Italia - così come la Polonia e la Croazia - hanno sollevato perplessità sulle regole rigide contenute nella proposta. La stessa Commissione Ue ha ammesso che - in alcune situazioni particolari - potrebbe apparire piuttosto complesso trovare una soluzione tecnica per sostituire la caldaia con una delle alternative disponibili. Le dimensioni non adatte a spazi ridotti potrebbero - ad esempio - costituire un ostacolo di non facile soluzione.

A non vedere di buon occhio la revisione Ue sono anche diverse associazioni italiane e operatori del settore, tra cui Proxigas - Associazione delle imprese della filiera del gas naturale - e Assogasliquidi, Associazione di Federchimica. Una proposta che vede fortemente contrario anche il Codacons, che non ha esitato a definirla una misura insostenibile per le famiglie, che non solo comporterà una stangata sul fronte della spesa da sostenere, ma rischierà anche di non apportare vantaggi sul piano ambientale.

Per la definizione di eventuali deroghe e la conferma dello stop definitivo alla vendita della caldaie a gas, sarà necessario attendere la discussione del 12 giugno.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Le 10 aziende più sostenibili del mondo: la classifica di Time e Statista
    Energia5 Luglio 2024

    Le 10 aziende più sostenibili del mondo: la classifica di Time e Statista

    La sostenibilità è sempre più importante a livello mondiale: ecco la classifica delle 10 aziende più sostenibili stilata da Time e Statista
  • Caro bollette: consigli utili su come utilizzare il frigorifero e la temperatura da impostare
    Energia4 Luglio 2024

    Caro bollette: consigli utili su come utilizzare il frigorifero e la temperatura da impostare

    A quale temperatura dovrebbe essere impostato il frigo per mantenere correttamente i cibi e risparmiare in bolletta? Ecco alcuni consigli utili.
Ultime newsVedi tutte


Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Tendenza18 Luglio 2024
Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Da domenica 21 luglio perturbazione al Nord con forti temporali e calo termico. Aria più fresca anche verso il Centro-sud. La tendenza meteo
Meteo: nel weekend temporali e lieve attenuazione del caldo. Si intravede la fine?
Tendenza17 Luglio 2024
Meteo: nel weekend temporali e lieve attenuazione del caldo. Si intravede la fine?
Nel weekend possibile transito di una perturbazione con lieve attenuazione del caldo africano. Si intravede dunque la fine dell'ondata di calore?
Meteo: l'ondata di caldo va oltre il weekend! Breve tregua al Nord?
Tendenza16 Luglio 2024
Meteo: l'ondata di caldo va oltre il weekend! Breve tregua al Nord?
L'ondata di caldo in corso si conferma la più rilevante finora per durata, intensità ed estensione. Afa al Nord e oltre 40 gradi al Centro-Sud.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Luglio ore 05:23

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154