FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Stasera occhi al cielo, arriva il "bacio" Luna-Giove circondato di stelle cadenti e visibile a occhio nudo

Stanotte appuntamento con il "bacio" Luna - Giove, una congiunzione non rarissima ma sempre suggestiva. A fare da cornice ci saranno le Pegasidi
10 Luglio 2023 - ore 12:04 Redatto da Redazione Meteo.it
10 Luglio 2023 - ore 12:04 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il conto alla rovescia è già iniziato e il "bacio" Luna-Giove tra poche ore sarà protagonista del cielo di luglio. Evento non raro, ma sempre spettacolare, stanotte sarà impreziosito da una splendida cornice di stelle cadenti. Tutto sarà visibile a occhio nudo e c'è da scommettere che saranno davvero molti gli appassionati che non vorranno rinunciare allo show celeste.

Meraviglia celeste, arriva il "bacio" Luna-Giove

Il nostro satellite sarà protagonista insieme al gigante gassoso di una romantica effusione stanotte. Come fanno sapere dall'Uai nella seconda parte della notte tra il 10 e l'11 luglio la Luna si troverà sull’orizzonte orientale seguita dal pianeta Giove che sarà stagliato poco più in basso.

Il romantico "bacio" Luna-Giove vedrà i due astri nella costellazione dell'Ariete, per cui individuarlo non sarà affatto difficile. Sarà sufficiente volgere lo sguardo al cielo in direzione Sud Ovest per individuare i due corpi celesti, impegnati in una delle "danze" più spettacolari dell'universo.

©Stellarium - cielo dell'11 luglio ore 3.00 circa

Come sempre consigliamo di scegliere luoghi lontani da fonti di inquinamento luminoso, per poter godere appieno dello spettacolo, che stanotte si preannuncia ancor più ricco del solito. A fare da cornice a questo suggestivo "bacio" potrebbero infatti arrivare le stelle cadenti.

Pegasidi, una pioggia di stelle cadenti incornicia il "bacio" Luna-Giove

Come anticipato, nelle stesse ore in cui assisteremo all'effusione tra il nostro satellite e il gigante gassoso anche uno sciame di meteore raggiungerà il suo picco. Si tratta delle stelle cadenti Pegasidi, attive in questi giorni, che proprio stanotte raggiungeranno il loro picco. Il radiante sarà osservabile dalle ore 23 in poi, raggiungendo la maggiore altezza sull’orizzonte - oltre 60 gradi - prima del crepuscolo mattutino.

Le stelle cadenti Pegasidi devono il loro nome al radiante - ovvero il punto da cui sembra che le meteore partano - che si trova nella costellazione di Pegaso, mentre è ancora in corso il dibattito per stabilire quale sia la cometa d'origine di queste meteore estive. Anche in questo caso è consigliato scegliere luoghi bui, lontani dalle luci della città, ricordando di mettere in tasca qualche desiderio rimasto inesaudito, per poterlo affidare alle splendide Pegasidi.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Meteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Colpo di coda invernale sull'Italia dove nella seconda parte di settimana si potrebbe vedere un graduale cambiamento. Ponte del 25 aprile incerto
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile ore 17:18

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154