FacebookInstagramXWhatsApp

Allerta Meteo Arancione in Campania per il 26 novembre: le zone interessate. Scuole chiuse?

Prorogata l'allerta meteo per la Campania fino alle 18:00 del 26 novembre 2021. Ecco le zone interessate da allerta arancione e quelle da allerta gialla.
Previsione25 Novembre 2021 - ore 15:11 Redatto da Redazione Meteo.it
Previsione25 Novembre 2021 - ore 15:11 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Foto di sandid da Pixabay 

Nuova allerta meteo arancione in Campania per la giornata di venerdì 26 novembre 2021. La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso per piogge e temporali che proroga e amplia quello attualmente in vigore e che comprende tutta la Regione seppur con modalità differenti. Dalle 18:00 di oggi, giovedì 25 novembre, fino alle 18 di domani, 26 novembre 2021, la Campania sarà divisa in due macro aree. Da un lato vi sono le zone interessate dall'allerta arancione e da una possibile chiusura delle scuole, dall'altra vi sono le zone interessate dall'allerta meteo gialla.

Allerta meteo arancione e allerta meteo gialla: le aree interessate

Secondo l'ultima allerta meteo emanata dalla Protezione Civile della Regione Campania, le zone interessate dall'avviso di allerta arancione sono quelle riguardanti:

  • la costiera Sorrentino - Amalfitana
  • i monti di Sarno
  • i monti Picentini

Si prevedono temporali di forte intensità che potrebbero dare luogo a problemi legati ad un possibile dissesto idrogeologico diffuso. Non sono da escludere inoltre: frane e colate rapide di fango.

Tutta la Campania rimane con allerta meteo gialla. Si prevedono precipitazioni sparse e meno intense a carattere di rovesci o temporalesco e possibili raffiche di vento. Questa allerta riguarda tutta la Regione, ma deve essere fatta maggior attenzione nelle zone 1 e 2 che sono state già colpite dal maltempo nelle ultime ore.

La zona 1 comprende:

  • Piana campana
  • Napoli
  • Isole
  • l'area vesuviana

La zona 2 comprende l'Alto Volturno e il Matese.

Allerta Meteo in Campania: le raccomandazioni per le autorità

La Protezione Civile raccomanda alle autorità competenti  - vista la doppia allerta meteo - di mantenere attive o porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti.

Massima attenzione deve essere prestata al rischio idrogeologico che potrebbe dar luogo, tra l'altro, a frane e caduta massi anche in assenza di precipitazioni.

A causa delle forti piogge potrebbero verificarsi problemi di allagamenti dei locali interrati o disagi dovuti al rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche oltre che ruscellamenti.

Per colpa del vento, infine, è possibile la caduta di rami o alberi e danni alle coperture o strutture provvisorie.

Chiusura scuole: la decisione spetta ai vari Comuni

Durante l'allerta arancione spetta ai vari Comuni decidere, in via precauzionale, la chiusura delle scuole in modo da limitare gli spostamenti nelle ore di punta e diminuire la possibilità di rischi per la popolazione. Si consiglia pertanto di tener monitorati i canali ufficiali comunali oltre a quelli della protezione civile e di vari istituti scolastici per gli ultimi aggiornamenti in merito agli sviluppi riguardanti l'allerta meteo.

Difficile, invece, che vengano chiuse le scuole quando vi è una semplice allerta meteo gialla.

Questo l’elenco delle scuole che resteranno chiuse in Campania (in aggiornamento)

  • Nocera Inferiore (Salerno)
  • Angri (Salerno)
  • Sarno (Salerno)
  • Castel San Giorgio (Salerno)

I primi disagi in Campania: allagamenti e Circumvesuviana interrotta

Durante le ultime ore - anche la giornata di oggi era interessata da allerta meteo - si sono registrati diversi allagamenti e disagi già nell'Agro. Segnalazioni diffuse sono giunte dalle zone di Scafati ed Angri.

E' stata interrotta la circolazione dei treni su una tratta della Circumvesuviana. A renderne nota è stato l'Ente Autonomo Volturno che ha annunciato che a causa dell'allagamento nella stazione di Scafati - in provincia di Salerno - la circolazione ha subito uno stop.  

Altri allagamenti si sono registrati a Pioppaino. Si è fermato qui il treno delle ore 10:42 da Napoli per Sorrento. Quello delle 11:06 da Napoli per Sorrento si è bloccato nei pressi di Pompei scavi-Villa Misteri mentre quello delle 11:36 da Sorrento per Napoli è stato fatto fermare nei pressi di Castellammare.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
    Tendenza12 Luglio 2024

    Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15

    Caldo protagonista anche nel corso della prossima settimana, con il dominio dell'anticiclone africano: punte intorno ai 40 gradi e tanta afa.
  • Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14
    Tendenza11 Luglio 2024

    Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14

    Dopo una pausa al Nord, accompagnata da forti temporali, l'ondata di calore insisterà praticamente in tutta Italia. Le zone più calde
Ultime newsVedi tutte


Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Tendenza12 Luglio 2024
Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Caldo protagonista anche nel corso della prossima settimana, con il dominio dell'anticiclone africano: punte intorno ai 40 gradi e tanta afa.
Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14
Tendenza11 Luglio 2024
Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14
Dopo una pausa al Nord, accompagnata da forti temporali, l'ondata di calore insisterà praticamente in tutta Italia. Le zone più calde
Meteo, sabato lieve attenuazione del caldo al Nord, 40 gradi al Sud e Sicilia
Tendenza10 Luglio 2024
Meteo, sabato lieve attenuazione del caldo al Nord, 40 gradi al Sud e Sicilia
Il passaggio di una perturbazione porterà un po' di instabilità e un lievissimo calo termico al Nord. Caldo africano al Sud e Sicilia con punte di 40-42°C. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Luglio ore 17:39

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154