FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Termosifoni, conviene tenerli sempre accesi o a intermittenza? Ecco come risparmiare energia

Con l'arrivo del freddo e l'aumento dei costi di energia milioni di italiani si domandano: conviene tenere sempre accessi i termosifoni oppure no?
10 Ottobre 2022 - ore 16:16 Redatto da Redazione Meteo.it
10 Ottobre 2022 - ore 16:16 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Con l'arrivo della stagione invernale e l'aumento dei prezzi dell'energia, sono tanti gli italiani che si domandano: "conviene tenere sempre accesi i termosifoni oppure no?". Cerchiamo di capire i vantaggi nel tenerli accessi sempre oppure di accenderli solo in determinate ore del giorno.

Termosifoni ed energia: sempre accesi oppure a intermittenza?

L'estate è un lontano ricordo e le belle giornate hanno oramai lasciato spazio alla pioggia e all'arrivo del primo freddo. Con l'abbassarsi delle temperature ci si avvicina sempre di più all'inverno con milioni di famiglie che si ritrovano ad affrontare la stagione più fredda dell'anno con mille dubbi e incertezze sull'accensione dei termosifoni. L'impennata dei prezzi delle bollette e dei costi d'energia si fanno sentire e per questo milioni di italiani si preparano ad affrontare l'inverno con uno scenario non proprio tranquillo. Tornare dal lavoro e trovare la casa calda ed accogliente è importante per tutti, ma con il caro energia in tanti dovranno fare i conti con l'aumento dei prezzi e cambiare le proprie abitudini. Per questo motivo in tanti si stanno chiedendo: conviene tenere i termosifoni accesi sempre oppure accenderli in determinate fasce orarie?

Chi vuole risparmiare sui costi dell'energia e sulla bolletta dovrà accendere i riscaldamenti solo in determinate ore del giorno, perlopiù il tempo necessario a rendere la casa calda e confortevole. Attenzione però questa scelta non è sempre quella più conveniente visto che l'impianto di riscaldamento, dopo essere rimasto spento per diverse ore, per raggiungere la temperature richiesta consumerà di più.

Ancor peggio se fuori fa tanto freddo, i riscaldamenti impiegheranno molto più tempo ed energia per riscaldare la casa rispetto a quanto avrebbe consumato se fosse rimasto accesso sempre ad una temperature inferiore. Da non sottovalutare anche le componenti della caldaia che sono sollecitate dal continuo sbalzo fra pause e attivazione alla massima potenza.

Termosifoni elettrici: evitare sbalzi di temperatura

Per questo motivo in caso di accensione dei termosifoni tutto il giorno ad una temperatura più bassa permette non solo di preservare l'utilizzo della caldaia, ma anche di evitare sbalzi di temperature che peseranno sui nostri consumi. Naturalmente non vogliamo consigliarvi di tenere sempre accessi i termosifoni dalla mattina alla sera perché sarebbe uno spreco non solo in termini economici, ma anche ambientali.

Sicuramente ci sono dei piccoli accorgimenti da tenere in mente per quanto concerne le temperature da fissare sul termostato. Generalmente la temperatura dovrebbe essere di 16-18 gradi durante il giorno e di circa 21° la sera. Ricordiamo che una temperatura troppo elevata in casa ha delle conseguenze da non sottovalutare come: secchezza della pelle, problemi alle vie respiratorie e difficoltà nell’addormentarsi.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, stop al caldo nei prossimi giorni: in arrivo 2 perturbazioni e aria fredda. La tendenza da lunedì 15 aprile
Meteo, stop al caldo nei prossimi giorni: in arrivo 2 perturbazioni e aria fredda. La tendenza da lunedì 15 aprile
Dopo aver portato un weekend di caldo estivo, l'anticiclone si indebolirà gradualmente dal 15 aprile: in arrivo nuove piogge e aria fredda.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 13 Aprile ore 05:58

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154