FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, tempesta di Santa Cecilia. Nubifragi, neve e venti forti

Perturbazione n.8 in transito: piogge intense e abbondanti con il rischio di nubifragi. Neve sulle Alpi e Appennino settentrionale. Venti anche oltre 100 km/h
{icon.url}22 Novembre 2022 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
22 Novembre 2022 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it

Una nuova e più intensa perturbazione atlantica (la n.8 del mese), attualmente in transito sull’Italia, sarà la causa di diverse e severe criticità nel corso della giornata di martedì 22 novembre, Santa Cecilia. Il nostro Paese, infatti, sarà interessato da piogge intense e abbondanti; particolarmente esposte le regioni del Nord, la Sardegna e i settori tirrenici. Massima attenzione al rischio di nubifragi su Triveneto, Emilia, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna e settori occidentali di Abruzzo e Molise. La neve cadrà abbondante sulle Alpi centro-orientali oltre i 1000 metri.

La perturbazione è accompagnata da ciclone che dalla zona fra il Mar Ligure e la Corsica si sposterà verso il medio-alto Adriatico; questa profonda depressione determinerà anche una netta intensificazione dei venti che diverranno burrascosi e a tratti anche tempestosi con raffiche oltre i 100 km/h; di conseguenza i mari diverranno da molto mossi a molto agitati, fino a grossi (onde alte 6-8 metri) quelli intorno alle Isole e il basso Tirreno.

n queste condizioni sarà elevato il rischio di violente mareggiate sulle coste esposte, in particolare sulla Sardegna occidentale e lungo i litorali del medio-basso Tirreno. Dopo questa fase turbolenta è previsto un miglioramento già da mercoledì, con condizioni più stabili che insisteranno anche nella giornata di giovedì.

Le previsioni meteo per martedì 22 novembre

Giornata di maltempo in tutta Italia, con piogge diffuse, ma particolarmente intense soprattutto al Nord, specie fra Lombardia e Nord-Est, sui settori tirrenici e in Sardegna. Neve abbondante sulle Alpi centro-orientali a quote oltre i 1000-1200 metri; nevicate anche sull’Appennino settentrionale oltre i 1200 metri. Dal pomeriggio tendenza a un miglioramento a partire da Nord-Ovest e Toscana, con successiva attenuazione dei fenomeni alla sera, eccetto su alto Adriatico e basso Tirreno.

Temperature massime in rialzo al Sud, stazionarie o in leggero calo altrove. Attenzione a venti con intensità di burrasca e raffiche tempestose ben oltre i 100 km/h. Mari da molto mossi a molto agitati, fino a grossi il mare e Canale di Sardegna e il basso Tirreno, con onde fino a 6-8 metri. Rischio di violente mareggiate sulle coste occidentali della Sardegna e su quelle del medio basso Tirreno.

Le previsioni meteo per mercoledì 23 novembre

Generale miglioramento del tempo, a parte ancora delle isolate piogge tra Calabria, Sicilia e in Sardegna, anche a carattere di rovescio sul basso tirreno. Dal pomeriggio, qualche pioggia anche in Toscana e nevicate sulle Alpi occidentali oltre i 1600 metri di quota. Schiarite ampie su gran parte del Nord e settori adriatici.

Temperature minime in generale calo; massime in calo al Sud, in leggero rialzo al Nord e in Sardegna. Venti in attenuazione, ma localmente ancora forti occidentali su basso Ligure, Tirreno, Isole e basso Ionio. Mari ancora molto mossi o localmente agitati.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 12:42
Notizie
TendenzaMeteo, dopo una tregua tornano piogge e neve per il Ponte dell'Immacolata: ecco dove
Meteo, dopo una tregua tornano piogge e neve per il Ponte dell'Immacolata: ecco dove
Per il Ponte dell'Immacolata possibile nuova perturbazione al Nord con piogge e neve. Non arriverà aria particolarmente fredda. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 03 Dicembre ore 17:36

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154