FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, inizio settimana stabile e mite poi tempo più variabile e calo termico

Ci attendono giornate con temperature altalenanti. Dapprima la massa mite presente all’interno dell’alta pressione favorirà valori sopra le medie poi afflusso di aria più fredda
12 Novembre 2023 - ore 11:27 Redatto da Redazione Meteo.it
12 Novembre 2023 - ore 11:27 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

L’evoluzione per la prossima settimana, pur in un contesto di tempo poco perturbato, mostra ancora significativi margini di incertezza. Secondo le attuali proiezioni nelle prime ore di mercoledì 15 novembre un debole fronte si allontanerà rapidamente verso la penisola balcanica con deboli precipitazioni in esaurimento lungo le Alpi e all’estremo Nord-Est. In giornata temporanei annuvolamenti ma con fenomeni scarsi o del tutto assenti potrebbero interessare l’Appennino e il medio e basso Adriatico. Seguirà un aumento della pressione con condizioni anticicloniche e quindi sostanzialmente stabili fino a gran parte di giovedì. La massa d’aria mite presente all’interno dell’alta pressione favorirà temperature per lo più sopra le medie stagionali.

Mercoledì sarà una giornata abbastanza ventosa con il Foehn in discesa dalle Alpi al Nord-Ovest e venti anche intensi di Maestrale al Centro-Sud, fino a localmente forti sul Tirreno e nelle Isole.

Poi giovedì 16 dovremmo registrare una temporanea attenuazione del vento, specie nel settore peninsulare, ma con venti umidi di Libeccio già di nuovo in rinforzo sul Ligure e in Sardegna che in serata potranno favorire qualche pioggia tra il Levante ligure e l’alta Toscana e nel nord-ovest dell’Isola.

Si tratterà dei primi effetti di una nuova perturbazione, anch’essa non intensa, che venerdì scivolerà lungo la penisola. Il Nord dovrebbe essere quasi del tutto saltato dalle precipitazioni con qualche fiocco di neve solo nelle creste alpine di confine mentre in giornata qualche pioggia sparsa sembra più probabile nel settore tirrenico e, in forma più saltuaria, lungo il medio e basso Adriatico. I venti si disporranno di nuovo dai quadranti settentrionali e saranno in deciso rinforzo con il Foehn in discesa dalle Alpi e un Maestrale fino a burrascoso sul Tirreno e nelle Isole.

Il conseguente afflusso di aria più fredda determinerà un raffreddamento che sarà più evidente al Nord-Est e sull’Adriatico con valori temporaneamente anche sotto la norma.

Nel fine settimana poi possibile nuova rimonta dell’alta pressione con tempo asciutto anche se non ovunque soleggiato, temperature in rialzo e venti in attenuazione a iniziare dal Nord. Per conferme di questa tendenza e maggiori dettagli seguite gli aggiornamenti dei prossimi giorni.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, solstizio d'estate rovente: venerdì 21 apice del caldo, ma attenzione ai temporali al Nord
Meteo, solstizio d'estate rovente: venerdì 21 apice del caldo, ma attenzione ai temporali al Nord
L'ondata di caldo raggiungerà il picco nella parte finale della settimana, insieme ad un ritorno dei temporali al Nord
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 19 Giugno ore 05:55

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154