Ultimo aggiornamento Martedì 01 Dicembre ore 01:28

Seguici su:

FacebookInstagramTwitter

Meteo, lunedì 26 ottobre piogge e temporali al Nord, su regioni tirreniche e Sardegna

La perturbazione n.8 di ottobre raggiungerà l'Italia, scorrendo martedì 27 verso Sud. Calo termico

{icon.url}23 Ottobre 2020 - ore 11:45 Redatto da Meteo.it

La perturbazione numero 7 di ottobre sta portando piogge sparse al Nord e su parte della Toscana. Al Sud e sulle Isole, protetti dall’alta pressione, il tempo invece rimarrà nel complesso soleggiato e caratterizzato da un ulteriore aumento delle temperature: si farà sentire un po’ di caldo fuori stagione, con valori anche oltre i 25 gradi, anzi in Sicilia e Sardegna si potrebbero sfiorare localmente i 30 gradi. La perturbazione poi, nella giornata di sabato 24 ottobre, scivolerà verso sud, coinvolgendo molte regioni del Centro-Sud e portando ancora un po’ di piogge nel Nord-Est, mentre un miglioramento è atteso al Nord-Ovest. Domenica generale miglioramento grazie all’allontanamento della perturbazione verso la Penisola Balcanica. I venti di Maestrale che seguiranno la perturbazione faranno affluire aria più fresca responsabile di un calo delle temperature anche al Sud e Isole; in generale sull’Italia le temperature rimarranno nella media o ancora leggermente al di sopra della norma.

Meteo, lunedì 26 ottobre piogge e temporali al Nord, su regioni tirreniche e Sardegna

Nella giornata di lunedì 26 ottobre una nuova perturbazione (la numero 8 del mese) causerà un marcato peggioramento al Nord, sulle regioni tirreniche e in Sardegna, dove saranno possibili piogge intense e temporali. In particolare, al mattino saranno interessate prevalentemente le regioni di Nord-Ovest, con precipitazioni in estensione durante il pomeriggio anche a buona parte del Nord-Est, alla Toscana e alla Sardegna. In serata i fenomeni raggiungeranno anche il Lazio, mentre all’estremo Nord-Ovest comincerà a migliorare. Nel resto del Paese il tempo resterà al momento stabile con anche ampie schiarite. Nel frattempo si abbasserà la quota neve sulle Alpi, intorno ai 1500-1800 metri. Nella giornata di martedì 27 ottobre l’intensa perturbazione si concentrerà soprattutto sull’estremo Nord-Est, sulle regioni del medio Adriatico, sul basso Lazio, sulla Campania e sulla Sicilia. In queste regioni saranno ancora possibili piogge intense o locali, forti temporali. Le schiarite si faranno invece sempre più ampie al Nord-Ovest e sulla Sardegna. A inizio settimana le temperature, col passaggio della perturbazione, tenderanno leggermente a diminuire, portandosi su valori vicini alle medie del periodo. Mercoledì 28 ottobre il vortice di bassa pressione legato alla perturbazione si muoverà verso il Mar Ionio. Di conseguenza, il maltempo con piogge e temporali tenderà a interessare prevalentemente l’estremo Sud, in particolare la zona tra Sicilia e Calabria, ma con qualche residua precipitazione anche sul settore del medio Adriatico. Al Nord e sulle regioni occidentali comincerà una fase di più deciso miglioramento grazie all’espansione dell’alta pressione che, nei giorni successivi, tenderà ad abbracciare tutto il Paese, riportando quindi generali condizioni di tempo stabile.

Meteo, lunedì 26 ottobre piogge e temporali al Nord, su regioni tirreniche e Sardegna
Notizie
TendenzaMeteo, dal 2 dicembre clima più invernale e neve a bassa quota
Meteo, dal 2 dicembre clima più invernale e neve a bassa quota
L'inizio di dicembre sarà caratterizzato da condizioni meteo decisamente invernali: due perturbazioni porteranno sull'Italia forte...
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154