FacebookInstagramTwitterMessanger

Epifania ancora mite e stabile, cambiamenti in vista dopo la Befana. La tendenza meteo

La tendenza meteo per l'Epifania conferma l'insistenza dell'anticiclone, ma nel weekend dopo la Befana si profila un cambio di rotta
{icon.url}3 Gennaio 2023 - ore 11:35 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
3 Gennaio 2023 - ore 11:35 Redatto da Redazione Meteo.it

Gli ultimi aggiornamenti meteo confermano che l'anticiclone insisterà sull'Italia nei prossimi giorni, determinando anche durante l'Epifania l'assenza di piogge significative e un clima particolarmente mite per la stagione. Alle spalle della Befana, però, nel corso del weekend potremmo osservare i primi segnali di cambiamento in particolare da domenica 8 gennaio.

La tendenza meteo per il ponte dell'Epifania

Nel giorno della Befana - venerdì 6 gennaio - le schiarite più ampie favoriranno il settore alpino, il medio e basso Adriatico, Lucania, Campania e Sicilia. Nuvole più o meno consistenti altrove con qualche breve pioggia occasionale in Liguria, nella bassa Calabria e nel nord-ovest della Sardegna. Una coltre grigia di nubi basse e locali nebbie insisterà in Val Padana.
Si prevede un lieve calo nelle temperature massime al Nord, ma senza gelate attese alle basse quote e con valori che comunque resteranno al di sopra delle medie stagionali in tutto il Paese. Venti in rinforzo di Libeccio sul Ligure e da ovest in Sardegna.

Sabato 7 gennaio la situazione meteo sarà molto simile a quella dell’Epifania, ma con nuvole più compatte in pianura al Nord, sull’alto Adriatico, in Umbria, in tutto il settore tirrenico e in parte della Sardegna. Qualche pioggia debole e intermittente potrà interessare la Liguria centrale e di Levante e l’alta toscana. Le temperature saranno per lo più stazionarie, con lievi cali nei valori minimi nelle Isole maggiori.

Un cambiamento potrebbe avere inizio da domenica 8 gennaio, con l'alta pressione scalzata da un umido flusso atlantico alimentato da una profonda depressione centrata sulle Isole Britanniche. In seno a queste correnti occidentali si muoverà una prima perturbazione diretta verso il nostro Paese che secondo le attuali proiezioni porterà delle precipitazioni soprattutto al Nord e nelle regioni tirreniche nella giornata di domenica.

È prematuro fornire informazioni precise e attendibili sull'evoluzione successiva, ma al momento la seconda settimana di gennaio sembra essere più favorevole condizioni meteo più perturbate, accompagnate da fasi ventose e da un ridimensionamento, almeno parziale, dell'estrema mitezza di questi giorni. Seguiteci nei prossimi aggiornamenti per conoscere maggiori dettagli.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 20:26
Notizie
TendenzaMeteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Meteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Gennaio si chiude con un'attenuazione del freddo e dell'instabilità. A inizio febbraio migliora il tempo, ma occhio agli impulsi freddi: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Gennaio ore 01:46

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154