FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, domenica 5 di maltempo in molte regioni: scatta l'allerta arancione

La seconda perturbazione di dicembre sta portando piogge diffuse, vento forte e neve sotto i 1000 metri: le previsioni meteo
{icon.url}5 Dicembre 2021 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
5 Dicembre 2021 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it

La perturbazione numero 2 del mese domenica 5 dicembre porterà maltempo su molte regioni, e in particolare al Nord-Est e nel versante tirrenico, con nevicate su Alpi orientali e Appennini, anche a quote insolitamente basse per il periodo. Scatta l'allerta meteo fino ad arancione su settori di Calabria e Basilicata.

Questa perturbazione, nella giornata di lunedì 6, porterà ancora diffuso maltempo al Sud e nel medio versante adriatico, con nevicate a quote relativamente basse sull’Appennino, mentre le correnti artiche al suo seguito e i venti intensi che spazzeranno gran parte della Penisola contribuiranno a rendere il freddo di inizio settimana piuttosto pungente e tipicamente invernale.

Le previsioni meteo per domenica 5 dicembre

Migliora al Nord-Ovest, con ampi rasserenamenti. Nuvoloso o molto nuvoloso sul resto d’Italia, con piogge al mattino in Emilia e al Nord-Est, neve fino a quote collinari su Alpi e Prealpi orientali; precipitazioni insistenti nel pomeriggio solo in Friuli Venezia Giulia.

Nel corso del giorno rovesci e temporali in Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna; piogge isolate  nel resto del Sud e regioni centrali adriatiche, con neve a 1000/1200 metri in Abruzzo e Sardegna. La sera tempo ancora instabile al Sud e Isole; qualche pioggia nel Lazio.

Temperature massime in rialzo al Nord-Ovest, in Emilia, al Centro e in Puglia; in calo nelle zone alpine e in Sardegna. Ventoso al Centro-Sud per forti venti occidentali.

Le previsioni meteo per lunedì 6 dicembre

Prevalenza di bel tempo al Nord e Toscana. Nuvole sul resto d’Italia, ma con tendenza a graduali schiarite in Umbria e Sardegna. Piogge e rovesci su Marche, Abruzzo, Molise, Lazio, regioni meridionali, Sicilia e, solo al mattino, anche in Sardegna; possibili temporali nel basso versante tirrenico; neve oltre 600-800 metri sull’Appennino Centrale, da 900-1400 metri in quello meridionale.

Temperature minime ovunque in calo, con gelate al Nord anche in pianura; massime in lieve rialzo nelle Venezie, in calo nel resto d’Italia. Ventoso per forti venti settentrionali su medio e alto Adriatico, Liguria, regioni centrali, Tirreno e Isole; Libeccio nello Ionio. Mari molto mossi o agitati.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:47
Notizie
TendenzaMeteo, da lunedì 31 gennaio nuovo affondo di aria fredda, pioggia e neve
Meteo, da lunedì 31 gennaio nuovo affondo di aria fredda, pioggia e neve
Una nuova fase di maltempo coinvolgerà gran parte del Centro-Sud tra lunedì 31 gennaio e martedì 1 febbraio: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 28 Gennaio ore 23:13

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154