FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo: clima invernale, freddo e neve nel weekend di carnevale

Una perturbazione nord-atlantica determinerà maltempo con clima invernale, freddo e neve. Aria fredda di origine artica darà vita a una circolazione ciclonica
{icon.url}23 Febbraio 2022 - ore 11:35 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
23 Febbraio 2022 - ore 11:35 Redatto da Redazione Meteo.it

Nell’ultimo weekend di febbraio, che tra l’altro segna anche la fine dell’inverno meteorologico, come sappiamo pesantemente segnato dalla siccità, per alcune regioni del Nord la più grave degli ultimi decenni, l’Italia vivrà un episodio di maltempo con clima invernale, freddo e neve.
Una perturbazione nord-atlantica (la n.7 del mese) dopo aver velocemente attraversato le regioni nord-orientali e l’Emilia Romagna nella seconda parte di venerdì, nel weekend di carnelave investirà più direttamente le regioni peninsulari e la Sicilia.

Ad accentuare la fase di maltempo sarà l’aria fredda di origine artica che accompagna la perturbazione la quale, riversandosi sui mari attorno alla Penisola nella notte tra venerdì e sabato, darà vita ad una circolazione ciclonica in scivolamento tra sabato e domenica dalle regioni centrali verso quelle meridionali.

Nella giornata di sabato 26 febbraio, piogge, rovesci e temporali  interesseranno dapprima le regioni del Centro, nella seconda parte del giorno anche il Sud (marginalmente la Sardegna) dove risulteranno localmente intense in serata e nella notte. In mattinata saranno ancora coinvolte l’area Bolognese e la Romagna dove nel frattempo la quota neve si sarà abbassata fin verso i 300-400 metri.

A proposito di neve, nevicherà abbondantemente su tutto l’Appennino centro-settentrionale, specie sul lato adriatico: fino a quote molto basse nelle Marche (200-300 m), oltre 300-600 metri in Abruzzo, tra 700 e 1000 su Molise e Campania. Brevi rovesci di neve possibili fin verso 500-800 metri tra Umbria, Toscana e Lazio.

Domenica 27 febbraio tempo molto instabile e localmente ancora perturbato sul medio Adriatico, al Sud e sulla Sicilia settentrionale, con fenomeni in graduale attenuazione a fine giornata. Ancora neve sul versante adriatico dell’Appennino centrale oltre 600-800 metri, a quote superiori su quello meridionale.

Attenzione al vento, previsto in marcato rinforzo in tutto il Centro-Sud, con raffiche in qualche caso fino a burrascose 80-90 km/h, che accentueranno la sensazione di freddo. Sabato vento forte anche al Nord, di Bora o Tramontana, con il Föhn fino in pianura al Nord-Ovest.

Le temperature saranno in generale diminuzione, particolarmente marcata sulle regioni centrali, con valori destinati a portarsi al di sotto della norma al Centro-Sud.

La tendenza per la prossima settimana resta ancora molto incerta: si dovrebbe andare incontro ad un miglioramento anche al Sud, più evidente a partire da martedì, nonostante la persistenza di una vivace e fredda ventilazione nord-orientale, che manterrebbe le temperature ancora di stampo invernale e inferiori alla norma sulle regioni adriatiche e meridionali.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:24
Notizie
TendenzaMeteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
Meteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
I primi di giugno vedranno protagonista assoluta l’alta pressione africana associata a una massa d’aria molto calda che darà luogo a una nuova e intensa ondata di calore
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Maggio ore 01:17

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154