FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo 30 novembre: nevicate con fiocchi anche a 300-400 metri. Poi venerdì 1 dicembre picchi di oltre 25°C: ecco dove

Mentre novembre si chiude con precipitazioni, anche nevose inizialmente a quote molto basse, dicembre esordisce con valori ben oltre la norma: le previsioni
30 Novembre 2023 - ore 06:00 Redatto da Redazione Meteo.it
30 Novembre 2023 - ore 06:00 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Dopo la breve tregua vissuta ieri, oggi (giovedì 30 novembre) ci attende l'ultima perturbazione del mese (la n.13). Le precipitazioni associate coinvolgeranno inizialmente il Nord e il settore tirrenico fino alla Campania con neve sulle Alpi, inizialmente fino ai fondovalle e a quote di bassa collina anche nelle zone pedemontane del Nordovest ma con limite poi destinato a innalzarsi, anche sopra i 1500 metri in serata. Venerdì 1 dicembre i fenomeni più importanti dovrebbero concentrarsi tra Alpi, Lombardia, Nordest e settore ligure con piogge anche abbondanti tra il Levante ligure e l’alta Toscana e sul Friuli Venezia Giulia.

Sabato 2 la coda del fronte potrebbe interessare ancora il Nordest e, in forma indebolita, scivolare lungo il settore peninsulare con qualche pioggia sporadica che si spingerà fino alle regioni meridionali. La perturbazione attiverà anche una intensa ventilazione meridionale con venti da moderati a localmente forti che richiameranno aria più mite facendo salire le temperature domani al Centrosud e venerdì anche al Nord.

Venerdì in particolare potremmo registrare valori decisamente miti per un esordio di dicembre, con punte oltre i 25 gradi sul medio Adriatico e al Sud, a sfiorare i 30 in Sicilia. Poi nel fine settimana la tendenza è per un nuovo raffreddamento a iniziare dal Nord in estensione domenica 3 fino alle regioni meridionali.

Le previsioni meteo per oggi, giovedì 30 novembre

Residue parziali schiarite all’estremo Sud, al mattino anche sul medio Adriatico. Cielo da nuvoloso a coperto altrove con precipitazioni più o meno diffuse al Nord, nelle zone interne e occidentali della penisola fino alla Campania e nel nordovest della Sardegna.

Nevicate nelle Alpi, più abbondanti in quelle occidentali; limite della neve inizialmente fino ai fondovalle e fino ai 300-400 m anche nelle zone pedemontane del Piemonte e della Lombardia; in seguito progressivo rialzo, anche sopra i 1500 m in serata. Temperature massime in calo al Nord, in crescita nel resto d’Italia per effetto di venti meridionali da moderati a localmente forti.

Le previsioni meteo per venerdì 1 dicembre

Cielo molto nuvoloso o coperto al Nord e sull’alta Toscana con precipitazioni possibili un po’ ovunque eccetto su pianura emiliana e Romagna. Fenomeni localmente abbondanti tra Levante ligure e alta Toscana, sul Friuli Venezia Giulia e a ridosso delle Alpi dove la quota neve sarà elevata, oltre i 1600-2000 metri. Tempo migliore sul resto del Centrosud con cielo poco o al più parzialmente nuvoloso; nubi un po’ più diffuse in serata.

Temperature in diffuso aumento e sopra le medie stagionali con punte oltre i 25 gradi sul medio Adriatico e al Sud, a sfiorare i 30 in Sicilia. Venti meridionali da moderati a forti al Centrosud e su tutti i mari che saranno in prevalenza molto mossi.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaNei prossimi giorni freddo in aumento e maltempo in attenuazione, ma non mancheranno le piogge. La tendenza meteo
Nei prossimi giorni freddo in aumento e maltempo in attenuazione, ma non mancheranno le piogge. La tendenza meteo
Maltempo in attenuazione da martedì, ma in diverse regioni le condizioni meteo resteranno instabili. Atteso anche un aumento del freddo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 02 Marzo ore 17:51

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154