FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, da martedì 19 marzo alta pressione. Clima mite

Dovrebbe prevalere un quadro di stabilità con tempo quindi sostanzialmente asciutto. La circolazione potrebbe poi cambiare nel prossimo fine settimana
16 Marzo 2024 - ore 11:08 Redatto da Meteo.it
16 Marzo 2024 - ore 11:08 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Martedì 19 marzo la debole perturbazione in transito a inizio settimana (n. 7 del mese) sarà già in fase di allontanamento verso la Grecia con le ultime precipitazioni tra la notte e il mattino sul medio e basso Adriatico e sull’Appennino meridionale. La pressione sarà in aumento alle spalle del sistema nuvoloso rinnovando quindi condizioni di stabilità con schiarite sempre più ampie e diffuse e un aumento del rischio nebbie sulla Val Padana centro-orientale e nelle valli della Toscana.

Le temperature massime saranno in calo sul medio e basso Adriatico dove i valori si riavvicinano temporaneamente alla norma; valori in rialzo e sempre oltre le medie con il ritorno del sole su gran parte del Nord e nel settore tirrenico. Venti fino a moderati settentrionali potranno soffiare sul medio e basso Adriatico, sull’alto Ionio e in prossimità delle Isole.

Nei giorni successivi, tra mercoledì 20 e venerdì 22 marzo, secondo le attuali proiezioni, la circolazione sul Mediterraneo centrale e sull’Italia vedrebbe la presenza di un corridoio anticiclonico che separa due aree depressionarie centrate rispettivamente sui Balcani e sulla penisola iberica. L’effettiva solidità di questa alta pressione mostra ancora margini di incertezza ma comunque dovrebbe prevalere un quadro di stabilità senza il passaggio di sistemi nuvolosi importanti e con tempo quindi sostanzialmente asciutto. Le nuvole non mancheranno sul nostro Paese e potranno risultare più dense nelle nostre regioni più occidentali con qualche fenomeno occasionale non del tutto escluso in Sardegna e a ridosso delle Alpi occidentali.

La massa d’aria rimarrà mite per la stagione con temperature quindi che si manterranno sopra le medie stagionali.

La circolazione potrebbe poi cambiare nel fine settimana a iniziare dalle regioni settentrionali dove sabato potrebbe affacciarsi un fronte nuvoloso. In seguito tra domenica 24 e luned 25 marzo potrebbe essere coinvolto anche il resto dell’Italia con formazione di un vortice depressionario in pieno Mediterraneo. Il tempo più perturbato sarebbe accompagnato anche da venti intensi e dall’ingresso di aria più fredda con conseguente calo termico. Molto alto comunque il grado di incertezza di questa evoluzione; seguite i prossimi aggiornamenti per una conferma e maggiori dettagli.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, aria artica e nucleo instabile in arrivo ad inizio settimana: la tendenza fino al Ponte del 25 aprile
Meteo, aria artica e nucleo instabile in arrivo ad inizio settimana: la tendenza fino al Ponte del 25 aprile
Settimana prossima continuerà ad essere fredda, e il passaggio di alcuni impulsi perturbati porterà nuove fasi instabili: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 20 Aprile ore 22:49

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154