FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Mercoledì ultimi effetti della perturbazione all'estremo Sud

Temperature ancora diffusamente sotto la norma. Nella parte finale della settimana torneranno a salire
31 Marzo 2020 - ore 12:30 Redatto da Meteo.it
31 Marzo 2020 - ore 12:30 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il fronte freddo proveniente dalla Scandinavia (perturbazione n. 10 di marzo) in scivolamento in queste ore lungo la Penisola, sta dando luogo ad una veloce fase di maltempo invernale. Un’altra irruzione fredda tardiva, responsabile di un generale sensibile calo delle temperature e il ritorno della neve localmente fino a quote basse. A metà settimana si osserverà un generale miglioramento, con gli ultimi effetti della perturbazione all’estremo Sud nella giornata di mercoledì, ma in un contesto climatico in generale freddo per il periodo, con temperature diffusamente al di sotto della norma, anche di 5-7 gradi. Nella parte finale della settimana le temperature torneranno pian piano a salire riportandosi, a partire dal prossimo weekend, su valori in linea con le medie stagionali. Il tempo si manterrà stabile al Centro-Nord, mentre le Isole maggiori e le estreme regioni meridionali, tra venerdì e sabato, saranno attraversate dalla perturbazione attualmente parcheggiata sulla Penisola iberica (la n.1 di aprile). Successivamente, durante la settimana di Pasqua, stando alle attuali proiezioni, sembra probabile il ritorno dell’alta pressione ovunque, con generali condizioni di bel tempo e clima gradualmente più caldo.

Previsioni meteo per mercoledì. Giornata prevalentemente soleggiata al Centro-Nord, salvo una residua nuvolosità su Piemonte, Lombardia, nord dell’Emilia e Prealpi venete. Al Sud e sulle Isole maggiori al mattino ancora cielo molto nuvoloso o coperto, con residue piogge su Puglia centro-meridionale, Basilicata, Calabria e Sicilia e ancora un po’ di neve fino a bassa quota tra Puglia e Lucania, ma con tendenza ad un miglioramento dal pomeriggio. Temperature minime in calo al Nord e sulle regioni peninsulari, con valori all’alba attorno o poco sotto lo zero al Nord e nelle aree interne del Centro. Massime in sensibile diminuzione su Abruzzo, Molise, Lazio, al Sud e sulla Sicilia; stazionarie o in lieve rialzo altrove, ovunque inferiori alla norma. Venti deboli al Nord, da moderati a forti settentrionali al Centro-Sud, dove i mari risulteranno mossi o molto mossi.

Previsioni meteo per giovedì. Su Sardegna, Sicilia e regioni meridionali nuvolosità variabile, più densa ed estesa sulle Isole maggiori dove saranno possibili locali piogge. Nel resto del Paese tempo stabile e in prevalenza soleggiato, con modesti annuvolamenti nel pomeriggio attorno ai rilievi e un aumento delle nubi sulle regioni centrali tirreniche. Temperature: valori minimi all’alba attorno allo zero al Centro-Nord, con possibili deboli gelate; massime in generale rialzo, ma ancora inferiori alla norma. Venti in generale attenuazione, soffieranno moderati o tesi orientali su mare di Sardegna e Canali delle Isole, localmente moderati da nord su Canale d’Otranto e mar Ionio.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, caldo africano sull'Italia: ecco chi raggiunge i 40 gradi. La tendenza dal 18 giugno
Meteo, caldo africano sull'Italia: ecco chi raggiunge i 40 gradi. La tendenza dal 18 giugno
Torna l'anticiclone africano: settimana prossima vivremo un'ondata di caldo con possibili picchi anche superiori ai 40 gradi. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Giugno ore 03:55

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154