FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Islanda: erutta un nuovo vulcano a pochi km da Reykjavik. Le immagini

Si è registrata un'eruzione vulcanica a sud della capitale islandese Reykjavik. Colate di lava e nuvole di fumo nelle foto e video pubblicati sui social
11 Luglio 2023 - ore 19:21 Redatto da Redazione Meteo.it
11 Luglio 2023 - ore 19:21 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

A pochi km da Reykjavik, capitale dell'Islanda, si è registrata l'eruzione di un vulcano. Sui social impazzano spettacolari foto e video che testimoniano l'eruzione descritta dal vulcanologo Thorvaldur Thordarson come "effusiva di bassa intensità".

Islanda, piccole scosse di terremoto e poi l'eruzione del vulcano: il video

L'eruzione di un vulcano in Islanda, a pochissimi km dalla capitale Reykjavik, preoccupa le autorità islandesi. Il vulcanologo Thorvaldur Thordarson ha definito il fenomeno come "un’eruzione effusiva di bassa intensità che non sta causando minacce diffuse", ma è importante prestare attenzione a cosa succederà nelle prossime ore. Thorvaldur Thordarson, infatti, ha precisato "se l'eruzione continua abbastanza a lungo potrebbe essere una minaccia per le infrastrutture". Intanto alcuni giorni fa si sono registrate anche delle piccole scosse di terremoto. Il movimento del magma sotto terra, infatti, determina delle piccole scosse di terremoto: il primo segnale di un'eruzione vulcanica in Islanda.

Al momento le autorità islandesi hanno invitato tutti i cittadini a non recarsi sul luogo dell'eruzione registratasi poco distante dagli ultimi due episodi vulcanici.

Le foto dell'eruzione del vulcano in Islanda

Ci sono circa 130 vulcani in Islanda, fra attivi e inattivi. Nelle ultime ore nell'isola caratterizzata da spettacolari paesaggi con vulcani, geyser, terme e campi di lava, si è registrata l'eruzione di un vulcano, anche se di bassa intensità. Kristín Elísa GuÐmundsdóttir, esperta dell’Ufficio meteorologico islandese, ai microfoni dall’emittente di servizio pubblico islandese Rúv ha dichiarato: "alle 14:25 abbiamo iniziato a vedere turbolenze a Fagradalsfjall, e intorno alle 16:40 abbiamo potuto vedere il fumo salire sulle pendici settentrionali di Litla-Hrút".

Per fortuna l'eruzione è avvenuta in una zona disabitata dell'Islanda. Per questo motivo non si registrano rischi immediati come precisato dall'Icelandic Meteorological Office che ha esortato gli abitanti a non avvicinarsi alla zona dell'eruzione per "livelli pericolosamente alti di vulcani gas". Non solo, sempre l'IMO ha comunicato la presenza di una fessura lunga 200 metri sulle pendici del monte Litli Hrútur "da cui la lava stava emergendo come una serie di fontane". Intanto l'ufficio islandese, dopo aver parlato con gli scienziati, ha comunicato la chiusura di tutti i sentieri verso il vulcano  a causa del massiccio inquinamento da gas pericoloso per la vita. Le autorità islandesi hanno precisato sono già al lavoro per ripristinare l'accesso al vulcano una volta che l'inquinamento si sarà attenuato.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, ancora piogge e aria fredda nei prossimi giorni: la tendenza fino al 25 aprile
Meteo, ancora piogge e aria fredda nei prossimi giorni: la tendenza fino al 25 aprile
Via vai di perturbazioni e aria fredda: lo scenario meteo resta molto variabile almeno fino al 25 aprile. La tendenza e le zone a rischio pioggia
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Aprile ore 17:18

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154