FacebookInstagramXWhatsApp

Dalla caldaia a biomassa alla pompa di calore: ecco quali sono i sistemi di riscaldamento che ci fanno risparmiare di più

Le alternative per sostituire stufe e termosifoni oggi sono molte, dalle caldaie a biomassa alle pompe di calore, fino alle caldaie ibride e al sistema solare termico. Quale conviene di più?
Sostenibilità17 Novembre 2023 - ore 14:08 Redatto da Redazione Meteo.it
Sostenibilità17 Novembre 2023 - ore 14:08 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Risparmiare sulla bolletta del gas è divenuta una priorità per molte famiglie italiane, e in vista della stagione fredda è lecito chiedersi quali sono i sistemi di riscaldamento che consentono un risparmio maggiore. Oltre alle caldaie a biomassa ci sono altri sistemi che negli ultimi tempi hanno conquistato grandi consensi. Vediamo i pro e i contro di ciascuno.

Sistemi di riscaldamento innovativi, una soluzione eco-friendly

Gli apparecchi di riscaldamento obsoleti non solo ci fanno spendere molto di più, ma contribuiscono alle emissioni di gas serra nell'atmosfera. Secondo recenti stime sarebbero circa il 60% circa delle famiglie europee ad utilizzare ancora vecchi termosifoni e stufe per riscaldare le proprie abitazioni.

Proprio sulla base di questi dati l'Unione Europea ha finanziato nell'ambito del programma Horizon 2020 il progetto HARP - acronimo di Heating Appliances Retrofit Planning - che fornisce importanti informazioni e mette a disposizione una piattaforma online utilissima per individuare il sistema di riscaldamento più adatto alla propria abitazione e alle proprie esigenze.

Quanto potremmo risparmiare ogni anno per riscaldare casa e produrre acqua calda sanitaria utilizzando i più moderni sistemi di riscaldamento? La simulazione fatta dall'associazione Altroconsumo svela quali sono i costi annui per una casa unifamiliare, considerando anche le spese di installazione delle apparecchiature.

Per la simulazione sono stati presi in esame 5 diversi sistemi di riscaldamento:

  • caldaia a condensazione
  • pompa di calore
  • caldaia a biomassa
  • solare termico
  • caldaia ibrida

Caldaia a condensazione, quali vantaggi offre?

Ad oggi risulta essere il sistema di riscaldamento più utilizzato, per l'elevato rendimento energetico e il contenuto consumo di materia prima. Rispetto alle tradizionali caldaie a gas, la tecnologia a condensazione consente di recuperare il calore del fumo e del vapore di combustione, evitando che venga liberato  la nell'atmosfera. Tutto questo, da un lato rende questa caldaia molto meno inquinante dei modelli tradizionali, e dall'altro favorisce un minor consumo di gpl/metano, in quanto permette di recuperare parte del calore senza ricorrere sempre all'apporto di nuova materia prima.

Il passaggio alla caldaia a condensazione comporta qualche aggravio - come la necessità di gestire l’acqua di condensazione e i fumi di scarico in modo adeguato - ma offre il beneficio di avere minori consumi di gas. Il costo annuo per una casa è pari a 2.508 euro, contro i 2.638 euro di un'abitazione riscaldata con una caldaia non a condensazione.

Pompa di calore, un sistema di riscaldamento sempre più apprezzato

La pompa di calore è un sistema di riscaldamento che - negli ultimi anni - sta riscuotendo un grande successo. Questo sistema sfrutta la differenza di temperatura tra interno ed esterno, restituendo energia termica da utilizzare per la climatizzazione della casa e per scaldare l’acqua calda sanitaria. Minore sarà la differenza tra interno ed esterno e maggiore sarà il rendimento. Occorre considerare che quando vi sono temperature estreme l'efficienza sarà inferiore.

Il costo annuo per una casa che utilizza la pompa di calore si aggira intorno ai 1.774 euro.

Caldaia a biomassa per riscaldare casa, quanto conviene?

La caldaia a biomassa è stata utilizzata a lungo in modo saltuario o come sistema di integrazione al riscaldamento principale. Negli ultimi anni si è però diffuso anche come fonte principale di riscaldamento.

Tra i vantaggi che offre vi è la possibilità di combinarla con un sistema solare termico, l'uso efficiente di risorse rinnovabili e la capacità di adattarsi a tutti i livelli di potenza. Lo svantaggio principale è senza dubbio quello legato allo spazio necessario sia per l'installazione che per lo stoccaggio di pellet e legna da ardere. Da considerare poi che la caldaia a biomassa emette particelle e particolato che possono causare inquinamento atmosferico. Con la caldaia a biomassa, il costo annuo per una casa si aggira intorno a 2.130 euro.

Sistema solare termico, trasforma i raggi del Sole in calore

Con il sistema solare termico i raggi solari vengono convertiti in calore, che viene poi utilizzato per la produzione di acqua calda sanitaria, e per alimentare i sistemi di riscaldamento/raffrescamento della casa. I collettori solari possono essere installati sul tetto ma anche sul balcone e nella facciata. Si tratta senza dubbio di uno dei sistemi di riscaldamento in grado di offrire il maggior risparmio energetico.

Il prezzo di installazione del solare termico varia in base alla tipologia, e se per un impianto a circolazione naturale servono indicativamente 2.500 euro, per un sistema a circolazione forzata il costo sale fino a 3.500 euro. Una famiglia che opta per il sistema solare termico dovrà preventivare una spesa annua intorno a 1.808 euro.

Caldaia ibrida, un mix tra caldaia a condensazione e pompa di calore

L'ultimo sistema di riscaldamento preso in esame per la simulazione è quello composto da caldaia ibrida, ovvero un sistema formato da una caldaia a condensazione a gas supportata da una pompa di calore. Il doppio sistema consente di avere a disposizione un impianto di riscaldamento ideale per condizioni di stabilità di richiesta di calore - dato dalla pompa di calore - e uno di supporto fornito dalla caldaia a condensazione a gas, utile nel caso in cui vi sia necessità di avere molto calore e acqua calda sanitaria in tempi ristretti. Il sistema ibrido richiede una spesa annua di circa 2.192 euro.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Meteo: inizio di settimana con caldo e afa in attenuazione e temporali. I dettagli
    Previsione21 Luglio 2024

    Meteo: inizio di settimana con caldo e afa in attenuazione e temporali. I dettagli

    Il clima caldo e afoso a inizio settimana si attenua anche al Centro-Sud, seppur con temperature sui 35 gradi. Venti di Maestrale sulle Isole.
  • Meteo: tra oggi (21 luglio) e inizio settimana forti temporali e calo termico. Ecco dove
    Previsione21 Luglio 2024

    Meteo: tra oggi (21 luglio) e inizio settimana forti temporali e calo termico. Ecco dove

    Una perturbazione atlantica (la n7) raggiunge oggi (21 luglio) l'Italia innescando temporali localmente violenti con raffiche di vento e grandine
  • Meteo 21 luglio: Italia divisa tra maltempo e caldo intenso. Le zone coinvolte
    Previsione21 Luglio 2024

    Meteo 21 luglio: Italia divisa tra maltempo e caldo intenso. Le zone coinvolte

    L'ondata di caldo africano si attenua parzialmente per l'arrivo della perturbazione n.7 del mese che oggi porterà al Nord violenti temporali.
  • Meteo: domenica 21 luglio forti temporali e rischio nubifragi. I dettagli
    Previsione20 Luglio 2024

    Meteo: domenica 21 luglio forti temporali e rischio nubifragi. I dettagli

    Un'altra perturbazione domani (domenica 21 luglio) raggiungerà l'Italia dove saranno possibili forti temporali, raffiche di vento e nubifragi.
Ultime newsVedi tutte


Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
Tendenza21 Luglio 2024
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
A metà settimana il caldo rientrerà nei ranghi con valori estivi ma senza eccessi. Nell'ultima parte di settimana possibile una nuova fase calda.
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
Tendenza20 Luglio 2024
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
La prossima settimana segnerà finalmente la fine della lunga ondata di calore che sta interessando l'Italia: rischio di temporali e forti venti.
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
Tendenza19 Luglio 2024
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
La prossima settimana le temperature torneranno su livelli più normali per la stagione senza afa opprimente. Possibili fasi instabili. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Luglio ore 22:44

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154