FacebookInstagramTwitterMessanger

Bonus idrico: fino al 30 giugno per inviare domanda

Entro il 30 giugno dovrà essere inviata la domanda per il rimborso fino a 1.000 euro previsto per il bonus idrico: ecco come fare e per quali lavori
{icon.url}20 Maggio 2022 - ore 10:07 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
20 Maggio 2022 - ore 10:07 Redatto da Redazione Meteo.it

Fino il 30 giugno è possibile richiedere online il rimborso delle spese sostenute lo scorso anno per l'efficientamento idrico. Ecco chi può richiedere il contributo che prevede un rimborso fino a 1.000 euro e come fare domanda.

Bonus idrico, cos'è

Il contributo economico spetta alle persone fisiche maggiorenni residenti in Italia, che nel 2021 hanno sostenuto spese per interventi di efficientamento idrico di cui al  DM 395/2022.

Tra i lavori ammessi all'incentivo ci sono:

  • sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi che presentino un volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico
  • sostituzione di rubinetti e miscelatori per il bagno e la cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto
  • sostituzione di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto

Per ognuno degli elementi sopra descritti è possibile beneficiare sia del rimborso delle spese sostenute per l'acquisto dei nuovi elementi e per il loro montaggio, che per lo smontaggio e la dismissione dei precedenti apparecchi.

Come fare domanda per il bonus idrico

Per ottenere il rimborso spese, che lo ricordiamo può arrivare a un massimo di 1.000 euro, è necessario inviare domanda online entro il 30 giugno 2022. Una volta raggiunta la piattaforma Mite dedicata al Bonus idrico sarà sufficiente accedere all'area riservata, utilizzando le credenziali Spid (con livello di sicurezza 2) o la carta di identità elettronica (Cie).

Una volta autenticati occorre inserire la copia della fattura relativa ai lavori eseguiti e autocertificare il possesso dei requisiti in un tempo massimo di 30 minuti.

Il bonus idrico non è cumulabile con altre agevolazioni per la fornitura, posa in opera e installazione dei medesimi beni per cui, in presenza di spese che potrebbero fruire, per esempio, anche degli incentivi fiscali previsti per la ristrutturazione del bagno, sarà necessario scegliere se si vuole usufruire di questo bonus o beneficiare della detrazione fiscale Irpef.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 15:16
Notizie
TendenzaMeteo, la prossima settimana prevalenza di sole e caldo sopportabile
Meteo, la prossima settimana prevalenza di sole e caldo sopportabile
Anticiclone sul Centro-Nord e in Sardegna. Il Sud e la Sicilia vedranno qualche episodio di instabilità, per lo più nelle zone interne montuose. Caldo senza eccessi
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Agosto ore 19:08

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154