FacebookInstagramXWhatsApp

Bollette della luce: addio al mercato di maggior tutela, cosa succede dopo il 1° luglio?

Il passaggio dal mercato di maggior tutela al mercato libero rappresenta un'importante opportunità. Ecco alcuni consigli
Sostenibilità18 Giugno 2024 - ore 12:12 Redatto da Meteo.it
Sostenibilità18 Giugno 2024 - ore 12:12 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

A partire dal 1° luglio 2024, il mercato dell'energia elettrica in Italia vedrà una trasformazione significativa con la fine del mercato di maggior tutela. Questo cambiamento, che coinvolge milioni di consumatori, rappresenta un passaggio obbligato verso il mercato libero, dove gli utenti dovranno scegliere autonomamente il proprio fornitore di energia elettrica.

Cosa significa la fine del mercato di maggior tutela?

Il mercato di maggior tutela è stato un regime tariffario regolato dall'Autorità per l'Energia, che garantiva prezzi stabiliti e controllati per l'energia elettrica. Con la sua fine, i consumatori non avranno più questa opzione e dovranno necessariamente passare al mercato libero, dove le tariffe sono determinate dalle condizioni commerciali dei vari fornitori.

Come prepararsi al cambiamento

Ecco alcuni consigli per affrontare il cambiamento.

Confrontare le offerte: È essenziale confrontare le offerte dei diversi fornitori di energia elettrica. Esistono numerosi comparatori online che possono aiutare a valutare le migliori opzioni in base alle proprie esigenze di consumo.

Attenzione alle condizioni contrattuali: Quando si sceglie un nuovo fornitore, è importante leggere attentamente le condizioni contrattuali, inclusi i costi nascosti, le modalità di pagamento e le clausole di recesso.

Valutare i servizi aggiuntivi: Alcuni fornitori offrono servizi aggiuntivi come consulenze energetiche, app per il monitoraggio dei consumi e offerte green. Considerare questi elementi può fare la differenza nella scelta del fornitore.

Cosa aspettarsi dopo il 1° luglio

Dal 1° luglio, i consumatori che non avranno scelto un nuovo fornitore saranno automaticamente trasferiti in un regime di salvaguardia, caratterizzato da tariffe transitorie, spesso meno convenienti rispetto a quelle del mercato libero. Questo regime è temporaneo e inteso come misura di protezione, ma con tariffe che incentivano il passaggio al mercato libero.

Vantaggi e sfide del mercato libero

Vantaggi:

  • Maggiore libertà di scelta e personalizzazione delle tariffe.
  • Possibilità di risparmiare scegliendo offerte più competitive.
  • Accesso a servizi innovativi e soluzioni energetiche sostenibili.

Sfide:

  • Necessità di maggiore attenzione e informazione per evitare contratti svantaggiosi.
  • Rischio di confusione dovuto alla moltitudine di offerte presenti sul mercato.
  • Eventuali difficoltà nel cambiare fornitore in caso di insoddisfazione.

Soggetti fragili: un'attenzione particolare

Per i soggetti fragili, come anziani, persone con disabilità o famiglie a basso reddito, il passaggio al mercato libero potrebbe rappresentare una sfida ulteriore. Ecco alcune misure e consigli specifici:

  1. Supporto informativo: Gli enti locali e le associazioni dei consumatori offriranno supporto informativo per aiutare i soggetti fragili a orientarsi nel nuovo mercato.
  2. Offerte: Alcuni fornitori potrebbero prevedere offerte specifiche per soggetti fragili, con agevolazioni economiche.
  3. Assistenza alla scelta: È consigliabile che i soggetti fragili si facciano assistere da familiari, amici o enti di supporto nella scelta del fornitore, per garantire che la soluzione scelta sia realmente vantaggiosa e adatta alle loro esigenze.
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Le 10 aziende più sostenibili del mondo: la classifica di Time e Statista
    Energia5 Luglio 2024

    Le 10 aziende più sostenibili del mondo: la classifica di Time e Statista

    La sostenibilità è sempre più importante a livello mondiale: ecco la classifica delle 10 aziende più sostenibili stilata da Time e Statista
  • Caro bollette: consigli utili su come utilizzare il frigorifero e la temperatura da impostare
    Energia4 Luglio 2024

    Caro bollette: consigli utili su come utilizzare il frigorifero e la temperatura da impostare

    A quale temperatura dovrebbe essere impostato il frigo per mantenere correttamente i cibi e risparmiare in bolletta? Ecco alcuni consigli utili.
Ultime newsVedi tutte


Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Tendenza14 Luglio 2024
Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Caldo afoso per tutta la settimana poi tra il 21 e il 22 luglio le temperature potrebbero calare a partire dalla Sardegna e dal Centro. La tendenza meteo
Meteo, quando finirà l'ondata di caldo? Gli ultimi aggiornamenti
Tendenza13 Luglio 2024
Meteo, quando finirà l'ondata di caldo? Gli ultimi aggiornamenti
Si profila una settimana rovente sull'Italia con caldo afoso in aumento al Nord e punte intorno ai 38-40 gradi al Centro-sud. La tendenza meteo
Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Tendenza12 Luglio 2024
Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Caldo protagonista anche nel corso della prossima settimana, con il dominio dell'anticiclone africano: punte intorno ai 40 gradi e tanta afa.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Luglio ore 05:14

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154