FacebookInstagramTwitterMessanger

Tendenza meteo: tra venerdì 21 gennaio e sabato 22 torna l'inverno

L’alta pressione tenderà a ritirarsi e una perturbazione in discesa dal Nord-Atlantico ci attraverserà da nord a sud. L'aria gelida che la segue riporterà l'inverno
{icon.url}17 Gennaio 2022 - ore 11:51 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
17 Gennaio 2022 - ore 11:51 Redatto da Redazione Meteo.it

Dopo diversi giorni di dominio anticiclonico da giovedì 20 gennaio l’alta pressione tenderà a ritirarsi lasciando il campo a correnti nord-occidentali. In questo flusso si muoverà una perturbazione in discesa dal Nord-Atlantico che attraverserà da nord a sud anche il nostro Paese. Tra venerdì 21 e sabato 22 l'aria gelida che segue la perturbazione riporterà l'inverno sul nostro Paese.

Giovedì al mattino tendenza a schiarite al Nord-Ovest, ancora abbastanza soleggiato tra Puglia e alto Ionio. Nuvole più o meno consistenti nel resto d’Italia con locali precipitazioni su Venezia Giulia, Emilia orientale, Romagna, Toscana, Umbria, nord delle Marche, Lazio, coste campane e sud-ovest della Sicilia; in Appennino limite della neve oltre i 1100-1400 m. Nel pomeriggio migliora anche sull’alta Toscana e al Nord-Est con nuvole più insistenti in Alto Adige e in Romagna. Ancora locali precipitazioni tra sud delle Marche, basso Lazio, Campania, Cosentino e Appennino centrale con neve fino ai 1300 m. In serata piogge possibili anche tra coste abruzzesi e Gargano, migliora nel Lazio.

Temperature minime in aumento su Emilia, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna; massime in lieve calo su Alpi, Nord-Est, gran parte del Centro e Sardegna, lievi aumenti su basso Adriatico e Ionio. Venti occidentali fino a moderati su Tirreno, Sud e Isole con rinforzi di Maestrale nell’ovest della Sardegna. Mari: moto ondoso in aumento. Fino a molto mosso il Mare di Sardegna; tendenti a mossi tutti gli altri mari di ponente e basso Ionio.

Venerdì il fronte nuvoloso interesserà ancora le estreme regioni meridionali con alcune precipitazioni per lo più concentrate tra la Calabria e il nord-est della Sicilia; alle spalle del fronte si propagherà un po’ in tutta Italia aria fredda di origine artica convogliata da venti settentrionali anche sostenuti al Centro-Sud. Ne conseguirà quindi un raffreddamento più sensibile al Nord-Est, nelle regioni adriatiche e sabato nelle regioni meridionali.

Vivremo quindi una parentesi di temperature decisamente più invernali con valori in queste zone anche sotto le medie stagionali. Sabato i gelidi e forti venti di Tramontana presenti al Sud potranno favorire anche qualche fiocco di neve a quote decisamente basse tra il Molise e il settore del sud peninsulare. In seguito la tendenza dovrebbe essere per un nuovo aumento della pressione a iniziare dal Nord-Ovest e con graduale afflusso di aria meno fredda.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 13:56
Notizie
TendenzaMeteo: dicembre al via con alta pressione lontana e tempo anche piovoso
Meteo: dicembre al via con alta pressione lontana e tempo anche piovoso
L'inizio di dicembre vedrà ancora latitare l'alta pressione con un tempo dunque ancora variabile e a tratti anche piovoso sull'Italia: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Novembre ore 20:04

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154