FacebookInstagramTwitterMessanger

Tendenza meteo: la prossima settimana torna l'alta pressione ma anche nebbie e smog

La stabilità atmosferica prolungherà sulle regioni settentrionali questo periodo estremamente siccitoso. Al Sud e in Sicilia clima freddo con valori sotto media
{icon.url}21 Gennaio 2022 - ore 11:29 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
21 Gennaio 2022 - ore 11:29 Redatto da Redazione Meteo.it

Lunedì 24 gennaio nuvolosità sparsa, localmente consistente, sulle regioni centrali adriatiche,  su quelle meridionali e in Sicilia con qualche precipitazione, generalmente di debole intensità e per lo più  tra la notte e il mattino, su Marche meridionali, Abruzzo, Molise, Puglia, Irpinia, Basilicata, nord-est della Calabria e nord della Sicilia; quota neve sui rilievi intorno a 800-1000 metri in Sicilia, tra 500 e 700 metri in Appennino; nel pomeriggio fenomeni in attenuazione con parziali schiarite. Nel resto d’Italia cielo sereno o poco nuvoloso, salvo la presenza di nebbie in Pianura Padana e coste adriatiche del Nord solo in parziale diradamento a metà giornata.

Temperature del primo mattino in ulteriore lieve rialzo ma con valori comunque vicini allo zero o localmente al di sotto al Nord. Temperature massime in calo sul medio Adriatico e al Sud con valori inferiori alle medie stagionali, senza grandi variazioni nel resto d’Italia; valori diffusamente intorno ai 10 gradi al Centro-Sud, inferiori invece nelle regioni settentrionali. Venti in prevalenza di Grecale (nord-est) al Centro-Sud e sui mari circostanti: deboli al Centro, moderati al Sud e intorno alla Sicilia. Ventilazione molto debole o assente al Nord. Mari: mossi l’Adriatico centrale e i mari del Sud Italia, fino a molto mossi il basso Adriatico, il Canale d’Otranto e lo Ionio; in generale poco mossi i restanti bacini.

Nei giorni successivi il tempo al Centro-Nord sarà influenzato dall’alta pressione che dall’Atlantico sarà estesa a gran parte dell’Europa ma con i suoi massimi di pressione superiori a 1035 hPa posizionati tra Isole Britanniche ed Europa centrale: le giornate saranno stabili ma non del tutto soleggiate a causa di un graduale aumento del rischio diffuso di nebbie e nubi basse, specie al Nord e medio Tirreno; le temperature oscilleranno intorno alle medie stagionali con minime intorno allo zero.

La stabilità atmosferica prevista per i prossimi giorni prolungherà sulle regioni settentrionali questo periodo estremamente siccitoso. Sulle regioni meridionali e sulla Sicilia fino a metà settimana il clima resterà freddo con temperature sotto media: questa parte del Paese sarà ancora lambita dall’aria gelida che continuerà a scivolare tra l’Europa orientale e sulla penisola balcanica; le temperature saranno in ripresa a metà settimana quando anche qui la pressione è prevista in aumento. Le giornate saranno solo in parte soleggiate con un po’ di nuvolosità sparsa non associata comunque a fenomeni.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 14:35
Notizie
TendenzaMeteo, da giovedì 26 un vortice di maltempo spegne il grande caldo
Meteo, da giovedì 26 un vortice di maltempo spegne il grande caldo
L'intensa ondata di caldo volgerà al termine verso la fine della settimana per l'arrivo di aria più fresca e un vortice di maltempo: le previsioni meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio ore 20:55

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154