FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Orsi morti in Trentino nel 2023: sono stati avvelenati? Tra questi anche Fiona-F36

Gli orsi morti in Trentino nel 2023 potrebbero essere stati avvelenati: l'inchiesta emersa a “Mi manda Rai Tre”
9 Gennaio 2024 - ore 15:43 Redatto da Redazione Meteo.it
9 Gennaio 2024 - ore 15:43 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Foto di repertorio

Si torna a parlare degli orsi del Trentino dopo che - qualche giorno fa - il programma televisivo “Mi manda Rai Tre” si è interessato della situazione concentrandosi su alcuni aspetti della vicenda che ad oggi sono ancora poco chiari.

Orsi morti in Trentino nel 2023: sono stati avvelenati?

Stando a quanto emerso dalla trasmissione televisiva, la Provincia Autonoma di Trento (PAT) avrebbe confermato che a causare la morte di 3 orsi nel 2023 sia stato il veleno (in totale nel 2023 sono morti 7 esemplari in pochi mesi). Tra le vittime c’è anche l’orsa Fiona-F36, già ricercata per essere rinchiusa al Casteller.

Stando alle dichiarazioni, gli orsi sarebbero stati avvelenati da qualcuno. Quanto emerso da “Mi manda Rai Tre” ha suscitato indignazione e richieste di chiarimenti da parte degli attivisti e delle associazioni di categoria, che hanno evidenziato incongruenze tra le varie dichiarazioni ufficiali e quanto realmente accaduto agli orsi.

La richiesta

La domanda principale posta dagli attivisti della campagna StopCasteller riguarda la motivazione per cui la notizia delle morti per avvelenamento non è stata comunicata prontamente dalla PAT. Gli attivisti inoltre contestano anche il fatto che in un primo momento è stato dichiarato che l’orsa Fiona-F36 sarebbe morta a seguito di uno scontro con un altro esemplare.

Dichiarazioni degli attivisti

"Dopo questa infinita lista di morti sospette non vogliamo più sentirci rispondere 'le indagini sono in corso'. L’opinione pubblica, italiana ma anche trentina, vuole chiarezza su questo episodio. Se, come sostiene la trasmissione di Rai3, questi esemplari sono stati vittime di bracconaggio, chi per mesi ha inneggiato a questa supposta forma di 'giustizia fai da te' ha una grossa responsabilità in quello che è successo e, presto o tardi, sarà chiamato a renderne conto nelle sedi opportune". Hanno dichiarato gli attivisti, preoccupato ora per la situazione di alcuni orsi, in particolare l‘orsetto Nino-M89, rinchiuso in un recinto al Belpark di Spormaggiore.

Durante la trasmissione è intervenuto anche il professor Luigi Boitani, ordinario di Zoologia all’Università La Sapienza di Roma, che ha dichiarato: "Gli avvelenamenti, avvenuti tutti recentemente, sono frutto dell’esasperazione degli ultimi tempi. Ci sono colpe da parte della Provincia autonoma di Trento che non ha fatto quello che doveva fare".

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, dal weekend del 24-25 febbraio aria più fredda: la tendenza
Meteo, dal weekend del 24-25 febbraio aria più fredda: la tendenza
Temperature in calo dopo l'estrema mitezza di questi giorni: i valori tornano nelle medie. Piogge in diverse regioni con fenomeni intensi. Le tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Febbraio ore 01:14

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154