FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, Pasqua 2023 con tempo instabile e clima fresco: la tendenza fino a Pasquetta

Le condizioni meteo per le Festività Pasquali potrebbero essere inizialmente instabili e piovose, ma con tendenza a miglioramento: la tendenza
3 Aprile 2023 - ore 11:46 Redatto da Redazione Meteo.it
3 Aprile 2023 - ore 11:46 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Entro il weekend di Pasqua 2023, conclusasi la fase più fredda di questo colpo di coda invernale, le correnti fredde si attenueranno permettendo un graduale e lieve aumento delle temperature, specie al Centro-Nord. Una nuova fase piovosa potrebbe interessare l'Italia tra venerdì 7 e sabato 8, con residui fenomeni nella Domenica di Pasqua.

Nel dettaglio, giovedì 6 si attenuano le correnti fredde, con tempo parzialmente nuvoloso e deboli e residue precipitazioni tra Calabria e Sicilia. I primi annuvolamenti legati all'arrivo di una nuova perturbazione, interesseranno il Nord-Ovest, ma senza piogge di rilievo. Temperature stazionarie o in lieve aumento, con valori al di sotto delle medie del periodo.

Venerdì 7 la perturbazione porterà nuvole al Nord, sulle regioni centrali tirreniche e in Sardegna, con piogge probabili al Nord-Ovest, in Toscana e nel nord della Sardegna. Neve sulle Alpi centro-occidentali oltre i 1200 metri di quota. Altrove il tempo sarà più stabile e soleggiato. Temperature in lieve aumento, con valori massimi intorno ai 16-17 gradi da Nord a Sud.

Meteo, weekend di Pasqua 2023 al via con la pioggia: ecco dove

Nel weekend di Pasqua 2023 la perturbazione scivolerà verso il Sud Italia, accompagnata da un'area di bassa pressione il cui centro si sposterà inizialmente sul Tirreno. Sabato 8, infatti, le piogge saranno più probabili sulle regioni del basso Tirreno, dal Lazio alla Calabria, e anche nelle zone interne, dove la neve cadrà fino a quota 1200 metri. Saranno possibili piogge ma anche rovesci e temporali. Altrove cielo nuvoloso, alternato a schiarite specie lungo l'Adriatico e al Nord-Ovest. Precipitazioni pomeridiane interesseranno le Alpi centro-orientali con neve fino a quota 1400 metri. Temperature stazionarie o in lieve aumento, con valori leggermente al di sotto della norma.

Nella domenica di Pasqua, la perturbazione continuerà il suo tragitto verso sud-est, interessando in modo più diretto le regioni meridionali. Nonostante ciò l'instabilità continuerà però ad interessare le zone interne del Centro e il Lazio, e a carattere più isolato Sardegna e le lungo le Prealpi del Nord-Est, con interessamento delle vicine pianure. Schiarite più ampie invece al Nord-Ovest. Neve lungo l'Appennino centrale fino ai 1200-1300 metri, e fino a 1000 metri sull'Appennino meridionale. Temperature massime in lieve calo al Sud, in lieve aumento al Nord, specie al Nord-Ovest.

Il lunedì di Pasquetta la perturbazione si allontanerà verso la Grecia permettendo un miglioramento generale delle condizioni meteo, con residui effetti al Sud in termini di nuvolosità e di qualche isolato rovescio. Altrove il tempo sarà più stabile e soleggiato. Temperature nella media al Nord, mentre resteranno leggermente al di sotto del normale al Centro-Sud.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Meteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Colpo di coda invernale sull'Italia dove nella seconda parte di settimana si potrebbe vedere un graduale cambiamento. Ponte del 25 aprile incerto
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile ore 18:09

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154