FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, nel primo weekend di Aprile torna l'inverno: irruzione artica riporta freddo, vento e neve

Netto cambio di scenario nel primo weekend di Aprile: aria artica riporterà l'inverno sull'Italia, con nevicate fin sotto i 1000 metri. La tendenza meteo
{icon.url}30 Marzo 2022 - ore 11:20 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
30 Marzo 2022 - ore 11:20 Redatto da Redazione Meteo.it

Nel weekend del 2 e 3 Aprile le condizioni meteo sull'Italia saranno influenzate da una irruzione di aria artica, capace di riportare l'inverno, con piogge, freddo e neve.

Il primo fine settimana di aprile sarà infatti condizionato dall'irruzione, in pieno Mediterraneo, di una massa d'aria di origine artica, che riporterà l'Italia temporaneamente a un clima invernale, con il raffreddamento accentuato anche da una intensa ventilazione.

Sabato 2 l'ingresso dell'aria fredda approfondirà una depressione centrata sul Mar Ligure, responsabile di un tempo tra il perturbato e l'instabile un po' in tutta Italia.

Le previsioni meteo del weekend del 2 e 3 aprile

Sabato 2 aprile l’Italia sarà coperta da una nuvolosità molto irregolare: nuvole dense insisteranno sul settore tirrenico e lungo l’Appennino, mentre lasceranno spazio a parziali schiarite nel settore ionico, lungo l’Adriatico, in giornata anche sulla Val Padana centrale. Per quanto riguarda le precipitazioni, sono attese locali piogge in Liguria, in Sardegna e nel settore tra Toscana, Umbria, Lazio, Campania e cosentino dove non si escludono locali rovesci o temporali. Fenomeni più scarsi possibili nel resto della Calabria tirrenica e nel centro-ovest della Sicilia. Attesa anche la neve fino ai 700-900 m su Alpi e Appennini e fino ai 1000-1200 metri sui rilievi della Sicilia e della Calabria.

Il clima sarà più freddo, di stampo invernale, con temperature massime in calo ovunque, ad eccezione dell’estremo Nord-Ovest. Sarà una giornata ventosa, per venti occidentali al Centro-Sud, con raffiche burrascose possibili in particolare in Sardegna e nell’ovest della Sicilia. Saranno possibili mareggiate anche forti lungo la Sardegna occidentale.

Domenica 3 la depressione si allontanerà verso la Penisola Balcanica, favorendo un miglioramento del tempo un po' in tutta Italia. Non mancheranno un po' di nuvole irregolari e variabili, con quindi schiarite solo temporanee e circoscritte, ma con poche piogge residue perlopiù concentrate al mattino sul settore del basso Tirreno e sulla Puglia meridionale. Verso sera qualche precipitazione isolata potrebbe tornare a coinvolgere il Nord-Ovest, in particolare Liguria e Alpi occidentali. Temperature in calo nelle minime, con valori che all'alba rappresenteranno l'apice di questa ondata di freddo fuori stagione: si attendono valori persino intorno allo zero al Centro-Nord. Assisteremo invece ai primi rialzi della temperature massime, specie sul settore tirrenico e nelle Isole. Venti in decisa attenuazione, con qualche residuo rinforzo a inizio giornata in Calabria e sulle Isole.

Lunedì 4 un nuovo sistema nuvoloso, non particolarmente attivo, potrebbe portare qualche precipitazione nelle regioni centrali, mentre al Nord potranno vedersi anche ampie schiarite.

La tendenza dei giorni successivi al momento protende verso un miglioramento più diffuso.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:08
Notizie
TendenzaMeteo, 2 perturbazioni sull'Italia entro lunedì 10 ottobre: ecco dove arriva la pioggia
Meteo, 2 perturbazioni sull'Italia entro lunedì 10 ottobre: ecco dove arriva la pioggia
Dopo la lunga ottobrata segnata da sole e caldo anomalo, per l'Italia si profila una svolta meteo: due perturbazioni avanzano verso il Paese. La tendenza
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 07 Ottobre ore 23:14

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154