FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo: martedì 1 marzo freddo invernale e neve fino in collina al Sud

La circolazione ciclonica che andrà a formarsi nel corso di questo sabato 26 febbraio influenzerà la scena meteo anche martedì 1 marzo: freddo e neve al Sud
26 Febbraio 2022 - ore 11:29 Redatto da Redazione Meteo.it
26 Febbraio 2022 - ore 11:29 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Nella giornata di martedì 1 marzo, primo giorno della primavera meteorologica, l'Italia risentirà ancora della circolazione ciclonica colma di aria fredda in evoluzione tra i Balcani, l'Egeo e il Mar Nero. Il nocciolo più freddo attraverserà velocemente le regioni adriatiche e meridionali, portando alcune precipitazioni essenzialmente nella prima parte della giornata, in successivo esaurimento. In particolare, tra la notte e il mattino, non si escludono brevi rovesci di neve fino a quote di bassa collina (400-600 metri) su Puglia, Irpinia, Basilicata e nord della Calabria, a quote inferiori (200-300 metri) tra Abruzzo e Molise. Al Nord temporaneo addensamento della nuvolosità su Piemonte e Lombardia, con qualche fiocco di neve nelle prime ore della giornata lungo la pedemontana, ma anche qui con tendenza a un successivo rapido miglioramento.

Le temperature saranno ovunque in diminuzione, il clima pienamente invernale con valori inferiori alla norma, anche di 5-7 gradi sul versante adriatico e al Sud dove il freddo sarà accentuato da una tesa ventilazione settentrionale. Al Nord e sulle regioni peninsulari si farà fatica a raggiungere i 9-10 gradi.

Tra mercoledì 2 e giovedì 3 marzo è atteso l'afflusso di aria più mite e dunque un'attenuazione del freddo: la tendenza meteo

Nella parte centrale della settimana è atteso l'afflusso di aria più mite atlantica e una generale attenuazione del freddo con temperature destinate a riportarsi in linea con la stagione. In seno a tali correnti potrebbe muoversi una prima perturbazione (la n.1 di marzo), molto debole, in transito sull'Italia tra la fine di mercoledì 2 e la giornata di giovedì 3 marzo con scarsi effetti in termini di eventuali precipitazioni, limitati a Liguria, regioni tirreniche e Sardegna.

Un'altra perturbazione (la n.2), un pochino più attiva, potrebbe affacciarsi all'Italia nel corso del fine settimana: ma stiamo parlando di una tendenza, quella appena descritta, caratterizzata ancora da ampi margini di incertezza. In ogni caso al Nord la siccità è destinata a proseguire per tutta la prima settimana di marzo.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Meteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Colpo di coda invernale sull'Italia dove nella seconda parte di settimana si potrebbe vedere un graduale cambiamento. Ponte del 25 aprile incerto
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile ore 21:00

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154